Luca Milano (Rai Ragazzi) ad Eurofestival News: “Ecco perché la Rai non sarà allo Junior Eurovision 2021”

La Rai non parteciperà allo Junior Eurovision Song Contest 2021 che si svolgerà il 19 dicembre prossimo a Parigi, in Francia, visto che la tv ha accettato di organizzare (nella versione per bambini non c’è l’obbligo ma solo un consulto di cortesia) dopo la storica vittoria di Valentina Tromel con “J’imagine” nel 2020.

La notizia era circolata nei giorni scorsi sui siti stranieri, ma Eurofestival News ne ha chiesto conferma al direttore di Rai Ragazzi Luca Milano –  che ha risposto così:

Posso confermarvi che la Rai non parteciperà alla edizione 2021 del Junior Eurovision Song Contest.
Abbiamo adottato quest’anno una policy molto cauta sulla presenza dei minorenni nei programmi televisivi (anche per quanto riguarda i nostri programmi da studio che solo da poco hanno riaperto, con procedure molto rigide, le loro porte ai bambini).
La partecipazione a una manifestazione internazionale come il JESC richiede una lunga fase di pianificazione e preparazione, che parte sin dalla primavera e non abbiamo avviato.
La collaborazione con gli altri servizi pubblici europei e con la EBU rimane per noi molto importante. Abbiamo preferito concentrarci quest’anno su altri progetti, come ad esempio il ciclo di brevi documentari EBU Kids Portraits o l’iniziativa europea “Say Hi” sull’amicizia che si terrà a novembre, in attesa naturalmente della edizione “italiana” dell’Eurovision 2022 a cui tutta l’azienda sta già dedicando grande attenzione.

L’Italia ed il concorso

L’Italia aveva già rinunciato all’edizione 2020, che l’EBU ha organizzato interamente da remoto in uno studio della tv polacca (fra l’altro con la conduzione dell’ultimo rappresentante eurovisivo, Rafal Brzozowski) e dunque per ora l’ultima partecipazione rimane quella del 2019 con “La voce della terra” di Marta Viola.
Il bilancio della RAI è sin qui più che onorevole con una vittoria all’esordio nel 2014 con “Tu primo grande amore” di Vincenzo Cantiello ed un terzo posto, quello di Fiamma Boccia nel 2016 con “Cara mamma (Dear mom)“.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

1 Response

Commenta questa notizia...