Stefano Coletta (Rai 1): “Avrei voluto Raffaella Carrà all’Eurovision 2022 e a Sanremo”


È una triste serata quella odierna segnata dalla notizia della morte di Raffaella Carrà. Tantissimi i messaggi di cordoglio che ricordano con affetto una delle più grandi donne di spettacolo della televisione e della musica italiana.

raffaella carra eurovision (1)

Credits: ANSA / RAI

Tra questi risuona in particolare quello del direttore di Rai 1, Stefano Coletta, che nel ricordare la sua straordinaria figura a “Quel che resta del giorno” su RaiNews 24, a precisa domanda, ha rivelato quello che era il suo sogno personale, che coincideva con quello di numerosi eurofan, per il 2022: avere Raffaella Carrà all’Eurovision Song Contest e al Festival di Sanremo.

Nel caso il progetto, frutto dall’iniziativa personale del direttore di Rai 1, fosse andato in porto si sarebbe trattato del ritorno della Carrà sugli schermi Rai a 3 anni di distanza da “A raccontare comincia tu” – la sua ultima fatica televisiva – e la seconda conduzione del Festival dopo l’edizione del 2001.

Queste le parole di Stefano Coletta:

È la prima volta che lo dico: nell’ultimo mese le ho mandato vari messaggi tra cui l’ultimo per il suo compleanno il 18 giugno e in realtà ero ripartito alla carica perché ritornasse su Rai 1.

Il mio pensiero, solo mio, era di volerla sia a Sanremo che all’Eurovision 2022 ma non c’è stato tempo di poterci vedere, di poterci parlare.

Oggi è un dolore non professionale, è un dolore umano. Perché negli anni di collaborazione ho trovato un’amica che aveva una caratteristica molto rara nel nostro lavoro: sapeva gioire del successo degli altri.

Il legame tra Raffaella Carrà e l’Eurovision Song Contest non si limitava alla storica edizione del 2011 da lei condotta, che ci vide tornare in gara, ma si estende all’affetto che la regina della televisione italiana aveva saputo raccogliere in tutta Europa, in particolare in Spagna.

Prima di questa triste giornata il suo era uno dei nomi più chiaccherati per la conduzione della prossima edizione della rassegna, che torna in Italia dopo 31 anni, forte di un bagaglio d’esperienza inavvicinabile da tanti altri colleghi e di un carisma e un’allegria unici.

Rimarrà un sogno, che a questo punto possiamo augurarci trovi compiutezza quantomeno in un momento a lei dedicato, in omaggio alla sua irripetibile carriera, sul palco dell’Eurovision il prossimo maggio.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Una risposta

  1. Mauro Tozzi ha detto:

    Sarebbe stato bello vederla tra i presentatori dell’ESC, dopo che si era tanto battuta per convincere la Rai a tornare in gara.

Commenta questa notizia...