Bando Rai città ospitante Eurovision 2022: arriva la comunicazione istituzionale sui canali Rai


In occasione della pubblicazione del bando Rai per la candidatura delle città che intendono proporsi per ospitare l’Eurovision 2022, la Rai ha realizzato una apposita comunicazione istituzionale trasmessa in questi giorni anche in tv (in apertura il bumper andato in onda su Rai 1, ma avvistato anche sulle altre reti della tv pubblica).

Come spiegato ieri, c’è tempo fino alla mezzanotte di lunedì 12 luglio per le città interessate per inviare la propria candidatura.

Ad oggi, in base ai requisiti richiesti dall’EBU (European Broadcasting Union), le uniche città che possono ambire ad ospitare l’Eurovision 2022 sono Milano, Torino, Roma e Bologna.

Qui trovate il nostro speciale approfondimento su tutte e quattro le città citate.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

5 Risposte

  1. Giuseppina ha detto:

    Ma se l’invito a candidarsi è rivolto solo alle istituzioni (e per giunta quelle di pochissime città che ne hanno i requisiti), cosa interessa a noi poveri mortali questa comunicazione? Inoltre si usano sempre termini inglesi, per capire di che cavolo si tratta ho dovuto fare una ricerca e la cosa non riguarda i comuni telespettatori. Mah!!!!

    • Staff ha detto:

      Giuseppina, interessa a tutti coloro che seguono l’Eurovision, visto che si tratta di una comunicazione relativa alla città che ospiterà l’evento (dunque a molti milioni di telespettatori che lo seguiranno in tv a maggio 2022 e alle migliaia di italiani e turisti stranieri che verranno a vederlo in loco).

  2. Giuseppe ha detto:

    Visto anche su Rai 3! Speriamo che porti a tante candidature, anche se il tempo è tiranno (solo pochi giorni per candidarsi, mi sembra tanto di cosa già decisa a priori).

  3. Paolo ha detto:

    Classica comunicazione istituzionale, probabilmente è previsto come “obbligo” EBU.

  4. Canali SAT ha detto:

    Bel video :)

Commenta questa notizia...