Carlo Conti: “Per l’Eurovision 2022 serviranno presentatori di 30-40 anni, esperti nella conduzione”

“Ci vorrà un’immagine di grande freschezza per condurre un evento di questo tipo”, parola di Carlo Conti che, intervistato da FQMagazine, ha risposto così alla domanda su chi vedrebbe bene alla conduzione dell’Eurovision Song Contest 2022, che si terrà in Italia il prossimo maggio.

In un colpo solo il conduttore fiorentino, già al timone del Festival di Sanremo tra il 2015 e il 2017 oltre che di diversi programmi di successo della RAI, si è da una parte tirato fuori dalla corsa alla conduzione dell’Eurovision e dall’altra ha suggerito di scegliere da una più ristretta rosa di nomi.

In particolare Conti ha indicato una precisa fascia d’età tra i 30 e i 40 anni, sottolineando inoltre una differenza non banale tra conduzione, stile che più si addice ad un Festival di Sanremo, e presentazione di un evento, modalità richiesta invece da uno show dalle tempistiche definite come l’Eurovision.

Di seguito le sue parole:

La nostra immagine deve essere un’immagine di freschezza e di modernità. Essere dei trenta-quarantenni che hanno mestiere, che hanno esperienza e che sanno presentare quella serata perché si tratta di una serata da presentare non da condurre. C’è una sottilissima differenza però è importante.

E quindi ci vogliono volti giovani, freschi che possano dare una bella immagine dell’Italia e stare su quel palco per quella proposta musicale molto giovane e molto moderna.

Carlo Conti non ha indicato un nome in particolare ma guardando a quelli che già circolano e seguendo il criterio da lui suggerito si ritornerebbe comunque a pescare tra i nomi più gettonati come Alessandro Cattelan, Victoria Cabello ed Ema Stockholma, con buona pace del collega Amadeus, negli ultimi giorni sempre in prima fila per la presentazione dell’evento.

6 Risposte

  1. Paolo ha detto:

    I migliori per condurre un evento del genere sono tutti quei presentatori che vengono da mtv Enrico siilvestrin, vittoria Cabello, Cattelan, Mika sono competenti di musica, sono svegli e spigliati e parlano benissimo inglese. No ad altre figure.

  2. Danilo ha detto:

    Concordo con i nomi più gettonati.
    Aggiungo, per raggiungere la perfezione, che qualcuno sappia dire 2 parole in spagnolo con il rappresentante della Spagna, mentre la Hunziker assicura la copertura con la Germania.Se poi qualcuno dei conduttori conoscesse qualche lingua slava o nordica al momento degli spokesperson sarebbe un valore aggiunto. Bisogna ricordarsi sempre che l Eurovision song contest 2022 e’ organizzato per gli altri paesi, a cui noi dobbiamo dimostrare di essere bravi e capaci di organizzare e di vendere il nostro brand turistico culturale italiano e della città ospitante. Non deve essere un esc fatto per gli italiani, quello lo abbiamo già fatto nel 1991, con esiti, ad essere gentili, disastrosi.

  3. Gabriele ha detto:

    Ecco il mio quartetto: Alessandro Cattelan (come primo conduttore); Vittoria Cabello (madrelingua inglese, co-conduttrice); Ema Stockholma (madrelingua francese, co-conduttrice); Michelle Hunziker (interviste green room, Red carpet etc.)

  4. steve ha detto:

    Massimiliano Ossini, Alessia Marcuzzi (libera da Mediaset), Elisabetta Canalis (vive negli States , parla inglese very well) e Alessandro Cattelan.
    Altre opzioni: Alessandro Borghi, Gabriella Pession, Chiara Francini, Michele Morrone

  5. Fabio ha detto:

    Giovani e belli ma soprattutto con padronanza della lingua inglese
    Alessandro Cattelan & Michelle Hunziker perfetti insieme

  6. Chiara ha detto:

    Finalmente un conduttore Rai che ha capito cos’è l’Eurovision e di cosa ha bisogno!

Commenta questa notizia...