Eurovision 2022, l’assist di Laura Pausini alla candidatura di Bologna

Nientemeno che Laura Pausini si è scomodata per la causa. Anche la cantante originaria di Solarolo, infatti, pare sostenere la città di Bologna quale candidata ideale ad ospitare l’Eurovision 2022, che si terrà in Italia e verrà organizzato dalla Rai in seguito alla vittoria dei Måneskin lo scorso Maggio a Rotterdam.

pausini bologna eurovision 2022

Proprio nelle ultime ore, i fan che seguono la Pausini hanno notato sui social network dell’artista ben due storie dedicate alla candidatura di Bologna all’Eurovision 2022, dove la cantante invita a votare il capoluogo emiliano in alcuni sondaggi creati dai fan. Sondaggi che non hanno alcun peso nella decisione che verrà presa unicamente dalla Rai, ma che possono sicuramente permettere di capire le mete più ambite dai fan dell’evento europeo.

Nelle storie viene indicata da Laura Pausini proprio Bologna come preferenza da scegliere tra le diciassette città che hanno espresso il loro interesse alla Rai per ospitare l’evento.

Instagram e Facebook stories per le quali la celeberrima artista italiana seleziona come colonna sonora nientemeno che Raffaella Carrà. Una scelta che non pare per nulla casuale, un po’ per le origini geograficamente complementari delle due cantanti in questione, un po’ per richiamare la volontà di Bologna di dedicare la propria candidatura proprio a Raffaella Carrà, come omaggio in seguito alla sua triste recente scomparsa.

Eurovision 2022: la candidatura di Bologna

Bologna sta intensamente lavorando alla presentazione del proprio progetto in vista dell’Eurovision 2022, forte di un team di massimi esperti del settore e di una società, la Free Events, che può vantare esperienza nell’organizzazione di grandi eventi.

Tra i luoghi più quotati che – nel panorama bolognese – potrebbero nella fattispecie ospitare la kermesse europea ci sarebbero l’Unipol Arena, tempio della musica per la maggior parte dei concerti di artisti nazionali e internazionali nell’area emiliano-romagnola, ma anche a Bologna Fiere, che possiedono ampi padiglioni (anche di recente ristrutturazione) che già ospitano con successo un palazzetto dello sport temporaneo per le partite di basket della Virtus.

Insomma, Bologna ha ricevuto la benedizione di una delle artiste italiane più conosciute e amate al mondo, tra Grammy Awards, Golden Globes e nomine ai Premi Oscar. E chissà se – per pura ipotesi – Bologna dovesse vincere la possibilità di ospitare l’Eurovision, proprio la Pausini non potrebbe essere un’ospite speciale, magari durante l’interval act.

4 Risposte

  1. Miamtec ha detto:

    Già sono sondaggi poco affidabili, se poi una pagina Instagram con milioni di follower chiede di votare una determinata opzione fa perdere assolutamente di senso il sondaggio.
    Così non si capirà mai quale metà è più ambita dagli utenti online, si capirà solo qualche città ha i personaggi famosi con più seguito che sono disposti a sbilanciarsi in suo favore.
    E poi sta cosa che chi “tifa” per Bologna ormai tiri sempre fuori il nome di Raffaella la trovo di poco gusto.

  2. Andre ha detto:

    Laura Pausini come presentatrice in Eurovision potrebbe fare pure anche un bel omaggio a la sua amica la grande Raffaella Carra’ che amava tanto il festival

    • steve ha detto:

      Verissimo, e’ una bella idea, Pausini potrebbe benissimo presentare l’Eurovision 2022, e ha sempre amato la nostra Raffaella.

  3. Andre ha detto:

    Pausini potrebbe pure presentare lo show.! É molto amata in Spagna, Portogallo, Francia, parla bene molte lingue, una grandissima star

Commenta questa notizia...