Junior Eurovision Song Contest 2021, la Spagna ci sarà!

Dopo la conferma del Festival di Benidorm come nuova selezione nazionale per l’Eurovision 2022, la Spagna ha confermato la partecipazione al prossimo Junior Eurovision Song Contest 2021, giunto alla sua diciannovesima edizione e he si terrà a Parigi il prossimo 19 dicembre.

Sarà la settima partecipazione del paese iberico al concorso per bambini e la terza consecutiva dopo ben 13 anni di assenza.

La Spagna vi ha preso parte sin dalla prima edizione del 2003 ma ha poi abbandonato il concorso nel 2007, in quanto la trasmissione sosteneva “stereotipi non condivisi da quella che era l’idea iniziale della rassegna”, dando troppo valore alla gara in sé e meno al divertimento dei giovani rappresentanti.

Nonostante ciò, la Spagna vanta ottimi risultati al Junior Eurovision, tra cui spicca una vittoria nel 2004 e un totale di cinque podi, inclusa la vittoria, con un quarto posto nel 2006 che è il “peggior” risultato del Paese.

Nelle prossime settimane sarà annunciato da RTVE il rappresentante spagnolo che porterà alta la bandiera spagnola alla competizione per ragazzi dai 9 ai 14 anni.

Il/la giovane rappresentante spagnolo/a sarà dunque selezionato ancora una volta internamente, a differenza di quanto deciso da altri tre paesi (Germania, Polonia e Paesi Bassi) che oltre ad aver confermato la partecipazione, selezioneranno il loro o la loro giovane rappresentante tramite una selezione nazionale che si terrà il prossimo settembre.

L’annuncio ed ufficializzazione della partecipazione sono stati fatti durante una conferenza stampa in cui è stato firmato un accordo di partnership tra la Generalitat Valenciana e il Consiglio comunale per recuperare il mitico concorso di Benidorm, che servirà per selezionare il prossimo dicembre il rappresentante della Spagna all’Eurovision 2022, nella speranza che possa risollevare le sorti di un Paese che da ben sette anni non raggiunge la top 10 e che manca un podio da più di 25 anni.

Lo slogan di quest’anno sarà “Imagine”, uno slogan che non solo richiama alla canzone trionfante dell’anno scorso – J’Imagine di Valentina – ma che sarà volto alla promozione della creatività e dell’immaginazione oltre che la voglia di perseguire i propri sogni dei giovani cantanti.

Al momento sono undici i paesi che hanno confermato la partecipazione al Junior Eurovision Song Contest, tra questi troviamo il ritorno del Portogallo (che ha già selezionato il proprio rappresentante), dell’Irlanda e della Macedonia del Nord che si erano ritirate lo scorso anno per via della Pandemia da Covid-19. Per lo stesso motivo anche l’Italia si ritirò lo scorso anno.

Discorso a parte va fatto per la Bielorussia, che per la prima volta dall’inizio del concorso non vi prenderà parte per via dell’espulsione della televisione pubblica BTRC come membro dell’EBU. Resteranno dunque solo i Paesi Bassi ad aver preso parte ad ogni singola edizione del Junior Eurovision.

Il Junior Eurovision Song Contest 2021 a Parigi sarà il primo evento eurovisivo in Francia dal 1999, anno in cui Lione ospitò un’edizione dell’Eurovision Young Dancers.

Quella del 2020 è stata la prima vittoria in un concorso canoro dal 1977, anno dell’ultima vittoria francese all’Eurovision. L’emittente France Télévisions ha mostrato subito il suo interesse nell’organizzazione della rassegna per bambini insieme all’Unione Europea di Radiodiffusione.

Lo stesso capodelegazione Alexandra Redde-Amiel ha dichiarato in esclusiva a RTVE Digital di essere entusiasta di questo progetto e orgogliosa di portare il festival in Francia:

Lo Junior Eurovision rappresenta la diversità culturale del pubblico più giovane d’Europa! È un progetto meraviglioso e, allo stesso tempo, una sfida incredibile per noi. Saremo pronti a tutto per offrire uno spettacolo unico e ambizioso a Parigi –  conclude Alexandra Redde-Amiel.

D’altro canto, Ana Maria Bordas, nuovo capodelegazione spagnolo dell’Eurovision nonché membro del gruppo di referenza del Junior Eurovision sostiene: “Siamo felici che uno dei Big 5 organizzi per la prima volta questo concorso. Inoltre, la decisione di posticiparlo per celebrarlo nelle migliori condizioni e di farlo in concomitanza al Natale mi sembra molto azzeccata per un concorso di bambini”.

L’ultima edizione del Junior Eurovision Song Contest ha fruttato un buon terzo posto su dodici alla Spagna, con la piccola Soleá di nove anni che ha raccolto i favori del voto online e delle giurie con 133 punti con la sua “Palante”, brano dai ritmi urbani uniti al flamenco.

Quali saranno i prossimi paesi partecipanti in gara? Chi saranno i giovani prescelti che rappresenteranno i loro paesi a Parigi questo dicembre? Lo scopriremo nei prossimi mesi.

I Paesi che al momento hanno confermato la partecipazione sono: Francia (organizzatore), Georgia, Germania, Irlanda, Paesi Bassi, Macedonia del Nord, Polonia, Portogallo, Russia, Spagna e Ucraina.

Commenta questa notizia...