L’esibizione di Zitti e buoni dei Måneskin diventa il terzo video più visto sul canale dell’Eurovision


Un altro gradino è stato scalato dai Måneskin, questa volta con il video dell’esibizione di Zitti e buoni, il brano che lo scorso maggio ha incoronato la band romana come vincitrice dell’Eurovision Song Contest 2021.

Il video dell’esibizione di Zitti e buoni, pubblicato sul Canale YouTube ufficiale dell’Eurovision il giorno della finale ha stracciato in tempi brevi (anzi brevissimi) più di un record sia italiano che eurovisivo. Dopo poco più di 48 ore infatti, il video dell’esibizione ha superato l’esibizione di Mahmood a Tel Aviv due anni fa, che con 22 milioni di visualizzazioni era l’esibizione italiana più vista di tutte.

Altro grande risultato è quello di diventare dopo soli dieci giorni dalla vittoria l’esibizione più vista del canale (escludendo dunque i video ufficiali) superando Euphoria di Loreen, vincitrice a Baku nel 2012, che ha primeggiato per nove anni. L’esibizione di Zitti e Buoni macina dunque visualizzazioni su visualizzazioni, mentre il fenomeno Måneskin spopola in tutto il mondo, passando per ospitate in programmi tv europei fino ad essere citati dal celebre New York Times.

I primi di luglio, dopo aver superato 60 milioni di visualizzazioni i Måneskin hanno “sorpassato” il video di Allez Ola Olè di Jessy Matador (rappresentante francese nel 2010) piazzandosi al quarto posto tra i video più visti.

Ed oggi la band romana composta da Damiano David, Victoria De Angelis, Thomas Raggi ed Ethan Torchio è arrivata sul gradino più basso del podio, spodestando colei che per ben 8 anni è stata al primo posto tra i video più visti. Stiamo parlando di Lena che con la sua Satellite trionfò a Oslo nel 2010, garantendo la seconda vittoria della Germania, una vittoria certamente da ricordare in quanto fu il primo anno in cui a vincere è stato un membro dei Big 5 (allora erano Big 4).

I Måneskin hanno ora superato Lena issandosi a quota 67.8 milioni di visualizzazioni e piazzandosi al terzo posto tra i video più visti di sempre, secondi solo a Netta e la sua Toy (vincitrice nel 2018 per Israele con 156 milioni di visualizzazioni) e ai Little Big e la loro Uno (210 milioni di visualizzazioni), con la quale avrebbero dovuto rappresentare la Russia all’Eurovision lo scorso anno prima che questo fosse cancellato.

Mentre quindi la loro hit I Wanna be your slave ha raggiunto recentemente i 200 milioni di streams su Spotify, dopo l’avvio del nuovo percorso con Fabrizio Ferraguzzo e dopo essere stati premiati con la Lupa Capitolina a Roma, un altro successo si aggiunge alla lista di obiettivi centrati dalla band romana che ha trionfato all’Eurovision Song Contest, che l’anno prossimo pertanto si terrà in Italia per la prima volta dal 1991.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

3 Risposte

  1. Elena ha detto:

    Ancora non hanno aggiornato il sorpasso dell’esibizione di Zitti e buoni su Lena con la sua canzone se si mettono in ordine i video più popolari nel canale Youtube dell’Eurovision… Terzi sul podio però primi con un esibizione dal vivo :) . Per le città entro fine agosto si saprà per certo dove si farà l’Eurovision? Grazie e buon lavoro

Commenta questa notizia...