Eurovision 2022: Alessandro Cattelan e Chiara Ferragni in pole per la conduzione

Cattelan e Ferragni

La voce sta cominciando a rimbalzare piuttosto insistentemente: nel taccuino del direttore di Rai Uno Stefano Coletta ci sarebbero i nomi di Alessandro Cattelan e Chiara Ferragni per la conduzione dell‘Eurovision Song Contest 2022 che si terrà in Italia il prossimo maggio dopo la vittoria dei Måneskin.

Si tratta di due nomi da tempo nella shortlist  e che del resto calzerebbero perfettamente col tipo di conduzione adatta alla rassegna: età media fra i 30 ed i 45 anni (Cattelan ne farà 42 il prossimo 11 maggio, Ferragni ne compirà 35 il 7 maggio) e con un’ottima conoscenza dell’inglese.

In più il presentatore piemontese ha sicuramente un forte legame con la musica (oltre ad avere iniziato in radio ha condotto dieci edizioni di X Factor) mentre l’imprenditrice ed influencer legata al cantante Fedez ha costruito parte della sua fortuna sui social e garantirebbe seguito ed interazioni.

Va detto che non sarà una questione economica: più volte negli anni passati diversi media hanno reso noto che il gettone per le tre serate complessive ammonta ad una cifra fra i 40.000 ed i 50.000 euro e peraltro Cattelan è anche  sotto contratto con la RAI (a breve partirà il suo programma d’esordio sulla tv pubblica, “Da grande”).

Per Chiara Ferragni potrebbe invece essere una esperienza nuova. E se è vero che più volte lei stessa ha detto di essere terrorizzata dall’idea di salire sul palco, il ruolo marginale dei presentatori all’Eurovision –  fatto salvo il rito delle votazioni – potrebbe convincerla dell’opportunità.

Per la Ferragni l’unico ostacolo potrebbe essere proprio il legame con Fedez, col quale la RAI è ai ferri corti dopo la vicenda relativa al Concerto del Primo Maggio ed all’accusa di “tentativo di censura” da lui formulata alla tv pubblica.

Ma c’è da dire anche che l’imprenditrice ed influencer in quella storia rimase molto defilata e del resto non sarebbe neanche giusto addebitarle eventualmente responsabilità del marito.

Ipotesi Mika

Ma c’è un terzo nome che circola in queste ore, non alternativo alla coppia Cattelan-Ferragni bensì insieme a loro due: si tratta di Mika. In questo caso – va detto – si tratta  per adesso  solamente di un rumour.

Il cantautore anglo-libanese ritroverebbe Cattelan, col quale ha lavorato ad X Factor, programma in cui è stato giudice sia in Italia che in Francia. Tuttavia va sottolineato come in più di una occasione proprio durante il talent show Mika ha apostrofato in chiave negativa l’Eurovision, utilizzandolo come metro di paragone in negativo per una performance.

Lo stesso artista ha dichiarato che la BBC lo ha cercato ben quattro volte per un coinvolgimento e lui ha sempre declinato, così come fece quando fu la Francia a chiederglielo. In una recente intervista alla tv RTL disse:

La gran parte delle canzoni eurovisive sono merda, vergognose. Gli inglesi mi hanno cercato quattro volte ed io ho risposto no, no, no e no.

E quando l’interlocutore lo incalzò chiedendogli perché allora non accettasse di partecipare “con una canzone migliore” replicò piccato:

Non credo sia consentito. Non fa parte di quel gioco. Devi per forza presentare canzoni terribili.

Una idea, quella sull’Eurovision che peraltro Mika aveva già nel 2008, quando, ignorando la squalifica pendente, dichiarò di essersi proposto alla tv libanese per provare ad alzare il livello bassissimo delle canzoni in concorso”.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

12 Risposte

  1. Davide Balbo ha detto:

    SAREBBE STATO FANTASTICO LA CONDUZIONE DI RAFFAELLA CARRA’ LA QUALE SAPEVA TUTTE LE LINGUE MA DATO CHE I PRESENTATORI ITALIANI SONO POCHI CHE SANNO L’INGLESE; STRANO CHE NON SI PROPONGA INSIEME AD ALLESSANDRO CATTELAN LA NOSTRA BRAVISSIMA MICHELLE HUNZIKER CHE SA BENISSIMO L’INGLESE PER NON PARLARE DI GIORGIA SURINA BRAVISSIMA E ANCHE DANIELE BOSSARI E ANCORA ENRICO SILVESTRIN….

  2. serena forte ha detto:

    Anche per me sarebbe fantastica la conduzione dei Maneskin. Sarebbe una sfida e loro con le sfide ci sanno fare.

  3. Luciano Romeo ha detto:

    Io vedrei bene nella conduzione i Maneskin. Sono giovani, belli, pieni di energia e sanno parlare l’inglese. Inoltre avrebbero la grinta giusta.

  4. Luciano Romeo ha detto:

    Di solito presentano i vincitori della precedente edizione. I Maneskin per me sarebbero perfetti perchè giovani, pieni di energia e conoscitori della lingua inglese.

  5. steve ha detto:

    Cattelan e Ferragni non sono conosciuti dal pubblico-tipo di Rai1, ma sono perfetti, penso, per l’ Eurovision, che attirera’, inevitabilmente , telespettatori giovani (fascia 10-40). Aggiungerei un’artista “nazional-popolare”, conosciuta nel mondo, e cioe’ Laura Pausini .Quindi Cattelan-Ferragni-Pausini. Comunque, difficile scegliere. Certamente servono presentatori spigliati, che non siano impacciati, che sappiano capire al volo quello che sta succedendo in diretta, e aggiungerei anche simpatici, come gli italiani sanno essere. Non vorrei presentatori rigidi, manichini parlanti (come ho visto spesso negli ultimi anni), ma presentatori , che pur seguendo un copione ben preciso, siano sorridenti e che interagiscano tra loro.

    • Luciano Romeo ha detto:

      A me non piacciono, troppo rigidi. Di solito i presentatori sanno anche cantare e ballare e si esibiscono con grande estro.

    • Davide Balbo ha detto:

      mi ripeto occorre sapere bene inglese e francese e i migliori sono MICHELLE HUNZIKER,GIORGIA SURINA, DANIELE BOSSARI E ANCORA ENRICO SILVESTRIN come anche ALESSANDRO CATTELAN ma non la FERRAGNI vi PREGO…. lei no mi viene da piangere…. non lei

Commenta questa notizia...