Måneskin: nuove tappe per il tour europeo e quello italiano

Maneskin Festival di Ronquières

La vittoria all’Eurovision Song Contest 2021 ha portato i Måneskin sul tetto del mondo: la band romana continua a mietere successi uno dietro l’altro e a tenere concerti in tutta Europa.

Non solo sono saliti sulla cima di Spotify con la loro cover di ‘’Beggin’’’dei The Four Seasons, ma continuano a salire anche su diversi palcoscenici d’Europa, come protagonisti di diversi festival che rientrano nel loro tour estivo.

Già nel mese di giugno i Måneskin erano stati ospiti in Svezia, al programma ‘’Lotta på Liseberg’’, poi in Francia, al programma ‘’Quotidien’’, e infine in Polonia per esibirsi al Polsat SuperHit Festival di Sopot.

Nelle giornate del 13 e del 14 agosto i Måneskin sono stati protagonisti di due concerti: il primo ad Hradec Králové, in Repubblica Ceca, in occasione del Rock for People Hope, il secondo in Belgio, durante il Festival di Ronquières, che prende il nome dalla città che organizza questo evento.

Si è trattato anche della loro prima apparizione in Belgio poiché il loro concerto del 5 agosto, che si sarebbe dovuto tenere a Lokeren, sempre in terra belga, è stato annullato a causa di una tendinite di Ethan, il batterista della band.

Proprio fuori dall’Italia i Måneskin stanno presentando dal vivo la propria musica, nonché il loro animo rock e la loro voglia di sperimentare.

Se lo scorso 6 agosto era stato pubblicata la nuova versione di ‘’I Wanna Be Your Slave’’ in duetto con Iggy Pop, durante il Rock for People Hope, i Måneskin hanno presentato per la prima volta una cover di ‘’Bury a friend’’, un brano di Billie Eilish, contenuto nell’album ‘’When we all fall asleep where do we go?’’ che ha rappresentato l’album di debutto della popstar fenomeno del momento.

Tra i propri pezzi i Måneskin hanno proposto ‘’Beggin’’’, ‘’I Wanna Be Your Slave’’, con i quali hanno dominato le classifiche globali di Spotify raggiungendo rispettivamente con questi brani il primo e il nono posto, e poi ‘’Coraline’’, presente anche nel loro più recente album ‘’Teatro d’ira – Vol.I’’.

Anche durante il Festival di Ronquières, i Måneskin hanno scatenato il loro rock infiammando il palco e, soprattutto, gli animi degli spettatori. Infatti, Damiano, la voce della band, a un certo punto ha preso la rincorsa dal palco tuffandosi tra il pubblico facendosi un vero e proprio bagno nella folla.

Qui il video insieme ad altri momenti salienti della loro esibizione al Festival di Ronquières.

I Måneskin sono poi rientrati dal Belgio con il disco d’oro per il loro singolo ”Zitti e Buoni”, con cui hanno trionfato all’Eurovision Song Contest 2021, tenutosi a Rotterdam.

Il tour europeo dei Måneskin non si ferma qui. Di seguito, tutte le prossime date:

  • 19 agosto – Gdynia, Polonia
  • 4 settembre – Schijndel, Paesi Bassi (Paaspop Festival annullato a causa delle nuove norme anti Covid-19)
  • 11 settembre – Wiener Neustadt, Austria

Bisogna, invece, attendere per i concerti in Italia che si avvieranno a fine anno e si protrarranno fino al 2022:

  • 14 dicembre – Palazzo dello Sport, Roma
  • 15 dicembre – Palazzo dello Sport, Roma
  • 18 dicembre – Mediolanum Forum, Milano
  • 19 dicembre – Mediolanum Forum, Milano
  • 20 marzo – Unipol Arena, Casalecchio di Reno
  • 22 marzo – Mediolanum Forum, Milano
  • 26 marzo – Palapartenope, Napoli
  • 27 marzo – Palapartenope, Napoli
  • 31 marzo – Nelson Mandela Forum, Firenze
  • 1° aprile – Nelson Mandela Forum, Firenze
  • 3 aprile – Pala Alpitour, Torino
  • 8 aprile – Palaflorio, Bari
  • 23 aprile – Arena di Verona, Verona

Tutti questi concerti ci accompagneranno fino all’Eurovision Song Contest 2022, che tornerà in Italia dopo 31 anni (nelle prossime settimane conosceremo quale città italiana lo ospiterà).

Tradizione vuole che il vincitore dell’edizione precedente si esibisca durante la manifestazione: un’occasione in più, dunque, per rivedere i Måneskin dal vivo.

Sono state definite, tra l’altro, anche alcune tappe del tour estivo del 2022 che vede la presenza dei Måneskin in Germania e in Norvegia, ma anche in Italia (il 9 luglio al Circo Massimo, a Roma).

Commenta questa notizia...