Eurovision 2022: si amplia la selezione in Estonia, in 40 al via


Continuano le grandi manovre dei Paesi partecipanti in vista dell’Eurovision 2022.

Dopo la fine del binomio UA:PBC-STB in Ucraina (ma il Vidbir – il programma tv usato come selezione nazionale – dovrebbe rimanere) e l’apertura della finestra di spedizione delle canzoni in Finlandia e in Svizzera, è la volta dell’Estonia nel definire l’Eesti Laul 2022.

Foto: EBU / Andres Putting

La popolare finale nazionale estone ha deciso di rifarsi parzialmente il look con una succosa novità: l’inserimento di quattro quarti di finale dal 20 novembre all’11 dicembre, per poi arrivare alle due semifinali del 3 e 5 febbraio e, infine, alla finale del 12 febbraio che definirà il nuovo rappresentante estone in Italia.

Con quest’inserimento si va a definire un’altra grande novità: saranno 40 le canzoni al via, di cui 20 saranno in lingua estone e altrettante in lingua straniera. Il periodo nel quale si possono inviare le canzoni va da oggi fino alle 12 estoni del 20 ottobre.

Il regolamento, inoltre, prevede che gli autori o gruppi di autori siano per il 50% o più dell’Estonia. Gli artisti possono essere cittadini, residenti o non residenti nel Paese; performer e autori possono spedire fino a cinque canzoni.

L’organizzazione, per le semifinali e la finale, conta di avere il pubblico. Nelle regole, che si possono consultare qui nella versione in inglese, spunta anche un interessante dettaglio: la data di nascita dell’artista non deve superare il 10 maggio 2006.

Visto che all’Eurovision partecipanti sotto i 16 anni non ci possono essere, questo potrebbe essere un ulteriore indizio sulle possibili date di svolgimento dell’evento continentale, sulle quali nelle ultime settimane girano diverse indiscrezioni, tra cui la settimana che va dal 10 al 14 maggio 2022 (o comunque una data successiva al 10 maggio 2022).

Le 40 canzoni che andranno ai quarti saranno decise da una giuria. Una volta giunti a questo punto, delle 10 canzoni in gara per ogni serata, ne passeranno cinque: tre saranno mandate avanti dal televoto e due dalla giuria. Si procederà poi alle semifinali, dove entrerà in scena il doppio round: il primo con giuria e televoto, il secondo con il solo televoto. Saranno 10 le canzoni che ascolteremo in finale.

L’Estonia è stata rappresentata nel 2021 da Uku Suviste: già scelto via Eesti Laul nel 2020 con “What love is?“, ha partecipato di nuovo e ancora vinto con “The lucky one“. Non ha superato la seconda semifinale, chiudendo al 13° posto con 58 punti. Il Paese ha vinto una volta, nel 2001, con “Everybody” di Tanel Padar, Dave Benton e 2XL. C’è anche il podio dell’anno successivo, a Tallinn, con “Runaway” di Sahlene.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...