Måneskin: “Beggin'” è doppio disco di platino in Italia

Maneskin
Foto: EBU / Thomas Hanses

Tornano a farsi sentire le certificazioni per i Måneskin: i vincitori dell’Eurovision Song Contest 2021 in rappresentanza dell’Italia (a tal proposito, siamo ancora in attesa di conoscere la città ospitante per il 2022) ne aggiungono un’altra per “Beggin'”. L’ormai celebre cover della canzone dei The Four Seasons, infatti, raggiunge il doppio disco di platino in Italia.

La canzone è stata costantemente in vetta alle classifiche di ascolto di Spotify su scala globale per quasi tutto il mese di luglio, dal 3 al 27. Il tutto grazie a una rilevante spinta data da TikTok, dove l’utilizzo è stato davvero ampio di questa che fu una cover presentata per la prima volta il 2 novembre 2017, all’interno della seconda puntata di X Factor dove la band romana arrivò seconda, preceduta da Lorenzo Licitra.

“Beggin'” è oramai entrata a far parte in maniera fissa di tutte le scalette dei concerti che i Måneskin stanno tenendo in giro per l’Europa. Negli ultimi giorni, inoltre, è arrivata anche un’ospitata in Russia, nel programma di Ivan Urgant, assai celebrato presentatore che abbiamo imparato a conoscere come il Giovanni Urganti di “Ciao 2020”.

Vale la pena ricordare la storia originale di questa canzone: rilasciata nel febbraio 1967, nacque dalla creatività di Bob Gaudio e Peggy Farina, e fu secondo singolo dell’album “New Gold Hits”. Al tempo, arrivò fino al numero 16 della Hot 100 della Billboard. Successivamente, nel 2007, il duo hip hop norvegese Madcon (che qualcuno ricorderà nell’interval act della finale dell’Eurovision 2010 a Oslo) la riadattò in una reinterpretazione finita in top ten in numerosissimi Paesi (in particolare, prima in Norvegia, Paesi Bassi, Francia, Belgio di parte vallone e Regno Unito R&B).

Con i Måneskin la popolarità è letteralmente riesplosa: i primi posti sono arrivati in Austria, Repubblica Ceca, Germania, Grecia, Lituania, Paesi Bassi (Single Top 100), Portogallo, Slovacchia e Svizzera. Top 10 in altri 19 Paesi (spicca il 6° posto nelle charts britanniche), ma quello che va sottolineato è il 29° posto nella Hot 100 Billboard e il secondo posto nella settoriale Hot Rock & Alternative Songs.

Le certificazioni: oltre a quelle dell’Italia, argento nel Regno Unito, platino in Australia, Austria e Spagna, oro in Danimarca, Nuova Zelanda, Spagna, Portogallo, Grecia e Stati Uniti.

“Beggin'” è inoltre diventata la prima canzone del gruppo a superare le 500 milioni di riproduzioni su Spotify; è vicina ai 350 milioni “I wanna be your slave”, mentre “Zitti e buoni”, la canzone vittoriosa tanto a Sanremo quanto a Rotterdam, ha superato i 200 milioni. Sopra quota 100 c’è anche “Torna a casa” (118 ad oggi), poi troviamo “Morirò da re” (88) e “Coraline” (65).

Di seguito il novero attuale delle certificazioni raggiunte dal gruppo rock romano nella sua ancor giovane parabola artistica.

ALBUM

  • Il ballo della vita (2018) – Triplo platino
  • Teatro d’ira – Vol. I – Doppio platino
  • Chosen (2017, è in realtà un EP) – Doppio platino

CANZONI


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...