Eurovision 2022: l’Irlanda conferma la partecipazione


RTÉ ha confermato la partecipazione dell’Irlanda all’Eurovision Song Contest 2022 che si terrà in Italia il prossimo maggio (il nome della città ospitante dovrebbe essere annunciato a breve).

La notizia è stata confermata dalla stessa tv pubblica a ESCToday, ma mancano diversi dettagli, come il metodo di selezione adottato per scegliere il proprio candidato all’Eurovision 2022, per cui bisognerà attendere comunicazioni ufficiali.

Sebbene l’Irlanda abbia scelto il proprio rappresentante per circa cinquant’anni tramite una selezione nazionale (che fosse per selezionare l’artista o solo il brano), dal 2016 ad oggi sia l’artista che la canzone sono stati selezionati internamente.

Michael Kealy, capodelegazione irlandese, ha affermato tuttavia che è probabile che si ritorni per l’Eurovision 2022 ad una selezione nazionale, forse proprio l’Eurosong, che ha al momento come ultima vincitrice l’allora diciassettenne Molly Sterling, che nel 2015 non riuscì a superare la semifinale (si fermò al dodicesimo posto con 35 punti).

L’Irlanda musicalmente parlando vanta una grandissima tradizione eurovisiva e non, ma negli ultimi anni ha subito lo stesso declino che ha subito il Regno Unito, probabilmente dovuto all’abolizione nel 1999 della regola in cui era obbligatorio cantare in una delle lingue nazionali.

Fino agli anni ’90 infatti, l’Irlanda è stata una delle partecipanti più forti ed agguerrite, contando ben sette vittorie di cui tre consecutive nel triennio 1992, 1993 e 1994. Dublino inoltre è ad oggi l’unica città ad aver ospitato due volte consecutive (e sei in totale) la manifestazione europea.

Proviene dall’Irlanda anche il solo rappresentante capace di vincere l’Eurovision Song Contest più di una volta sia come interprete che come autore di una canzone vincitrice: si parla di Johnny Logan, vincitore nel 1980 e 1987 e come autore nel 1992 per il brano Why Me? interpretato da Linda Martin.

Per questo motivo il cantautore irlandese è soprannominato Mr. Eurovision ed è apparso in un cameo in uno degli Interval Act a Rotterdam insieme ad altri ex vincitori.

Dall’introduzione delle semifinali però, per ben sette volte l’Irlanda non è riuscita a qualificarsi in finale. In particolare, la Repubblica è reduce esattamente come il Regno Unito da due ultimi posti, ma in semifinale. Nel 2019 e nel 2021 infatti le rappresentanti Sarah McTernan e Lesley Roy con le rispettive “22” e “Maps” sono arrivate all’ultimo posto nella loro semifinale, con 16 e 20 punti rispettivamente.

Per ripicca inoltre, l’Irlanda fu una delle due nazioni (l’altra è stata il Regno Unito) a non aver trasmesso il proprio live on-tape nella serata celebrativa che seguì la settimana eurovisiva.

I paesi che al momento hanno confermato la partecipazione alla rassegna europea sono i seguenti 28: Albania, Australia, Belgio, Bulgaria, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Israele, Italia (paese organizzatore), Lettonia, Lituania, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Romania, Repubblica Ceca, San Marino, Serbia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ucraina


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...