Melodifestivalen 2022: c’è Oscar Zia alla conduzione

Oscar Zia Melodifestivalen 2022

Sono due le principali novità arrivate dal Melodifestivalen nella giornata di oggi. Il concorso svedese, che sta vivendo il suo distacco da Christer Bjorkman, l’uomo che ha ridefinito da cima a fondo ogni cosa soprattutto dopo il 2010, ha infatti presentato sia il format che il presentatore.

Per quel che riguarda il format, si torna al pre-Covid: le quattro semifinali, l’Andra Chansen e la finale saranno in sei luoghi diversi. In ordine temporale, si andrà a Malmö il 5 febbraio, per poi passare a Göteborg il 12 febbraio, a Linköping il 19 febbraio e a Lidköping il 26 febbraio (attenzione: sono due luoghi di nome simile, ma a grande distanza l’uno dall’altro).

L’Andra Chansen si terrà a Örnsköldsvik il 5 marzo, mentre la finale tornerà alla Friends Arena di Solna, appena fuori Stoccolma, il 12 marzo. Il tutto, naturalmente, se le cose andranno bene.

Il nome del presentatore, invece, arriva piuttosto a sorpresa: si tratta di Oscar Zia, che è entrato come concorrente per due volte nel concorso (più una da corista): nel 2014 arrivò ottavo con “Yes we can“, mentre nel 2016 chiuse secondo con “Human”, quando a superarlo fu solo Frans con “If I were sorry“.

Di chiare origini italiane, Oscar Zia più di una volta si è recato in Italia, compresa quest’estate (portandosi dietro Benjamin Ingrosso e Molly Petterson Hammar, che ha deciso di abbreviarsi artisticamente in Molly Hammar). I più attenti, però, ricordano un tweet arrivato proprio durante la finale dell’Eurovision Song Contest 2021, che fu velocemente cancellato e che qualcuno ha fatto in tempo a salvare.

Nel tweet, Oscar Zia, con un’ironia evidentemente venuta molto poco bene, definì come i due maggiori settori di esportazione dell’Italia la musica e il Covid-19, riferendosi al fatto che il nostro Paese è stato colpito in maniera molto dura dalla pandemia soprattutto nella sua fase iniziale. Attualmente il suo profilo Twitter è protetto.

La Svezia ha vinto per sei volte l’Eurovision, le ultime due nel 2012 e 2015. Nel 2021 ha portato in gara Tusse, con “Voices“, che ha concluso, a pochissime settimane di distanza da un’operazione minore alle corde vocali, al 14° posto con 109 punti. Si tratta del peggior risultato svedese dal 2013 (Robin Stjernberg, con altro sistema di voto, colse la stessa posizione con “You“).


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

2 Risposte

  1. Alessandro Manzato ha detto:

    Simpatico sto Zia oh, na bomba de ilarità proprio. Speriamo se lo tengano a lungo gli Svedesi va…..

  2. Alessandro ha detto:

    Non conoscevo questo “signore” prima… e non i precipiterò certamente a conoscerlo ora.

Commenta questa notizia...