Città ospitante Eurovision 2022: la decisione non è ancora stata presa

eurovision 2022

Cresce l’attesa per conoscere il nome della città italiana che ospiterà l’Eurovision Song Contest 2022. Bologna, Milano, Pesaro, Rimini e Torino (in rigoroso ordine alfabetico), attendono trepidamente di conoscere l’esito dei sopralluoghi da parte di RAI ed EBU.

Questione di ore? Nonostante gli indizi seminati in giro dall’account Twitter ufficiale dell’Eurovision, con una pizza appoggiata ad un disco e la scritta “Soon”, l’annuncio non dovrebbe essere così immediato.

A quello che risulta alla redazione di Eurofestival News, infatti, l’istruttoria – il processo pre-decisionale che normalmente segue i sopralluoghi – sarebbe ancora in corso. Non c’è certezza sui tempi. La speranza è che siano stringenti, ma sarebbero ancora previsti ulteriori incontri (almeno uno) fra i vertici di RAI ed EBU.

La tempistica

A quanto risulta ad Eurofestival News, l’allungamento dei tempi non sarebbe da imputare a particolari problematiche emerse, ma sarebbe dovuto esclusivamente al fatto che la RAI è partita molto in ritardo con il bando pubblico per le candidature, ossia a metà luglio quando invece normalmente – è successo sia nel 2019 che per il 2020 poi diventato 2021 – l’avviso viene pubblicato a fine maggio.

L’istruttoria ha dei tempi e degli step precisi e la Rai sconterebbe dunque questo ritardo in partenza.

Bocche cucite

A questo proposito, va detto che la RAI sta gestendo questo momento col massimo riserbo. Tutte le informazioni che sono sin qui uscite sono state infatti “spoilerate” da fonti esterne.

Nel caso delle cinque città rimaste in lizza, per esempio, galeotto fu un cartello all’esterno della Fiera di Rimini. Il sopralluogo dell’EBU si è infatti svolto negli stessi giorni in cui veniva concluso l’allestimento del tradizionale “Meeting dell’amicizia“, ospitato nello stesso stabile.

A nessuna delle cinque città in corsa sarebbe stato ancora detto niente, di sicuro non c’è stata alcuna comunicazione a loro da fonti ufficiali e la shortlist è ancora la stessa. Così come al momento nessuna delle cinque città sembra in vantaggio sulle altre.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

6 Risposte

  1. Miamtec ha detto:

    Rido al pensiero di tutti i giornali che più di due settimane fa parlavano già di favorite (tutte diverse tra loro ovviamente) e di annunci imminenti…”fonti interne”…morto ahah

  2. Chiara ha detto:

    Questa attesa sta diventando sempre più un’agonia…

  3. Lorenzo ha detto:

    E per le date si sa qualcosa?

Commenta questa notizia...