Sarà Torino la città ospitante l’Eurovision 2022? Dal gossip alla realtà dei fatti

Ipotesi Torino Eurovision 2022

Come facilmente immaginabile, a ridosso della comunicazione Rai su quale città ospiterà l’Eurovision 2022 tra Bologna, Milano, Pesaro, Rimini e Torino, spuntano su web gli immancabili articoli con le solite ipotesi già note ai più, accompagnate da una sequenza infinita di “PARE”…

Un weekend di puro gossip su quale città ospiterà l’evento è già partito, da Dagospia fino a TvBlog, oltre naturalmente alla stampa locale (ognuna a sostegno della propria città di riferimento), si spara sulla solita e immancabile conferma che Torino, ad oggi, come nelle settimane scorse, è data ancora in “pole position” (per citare un altro articolo).

Ipotesi Eurovision 2022 a Torino

Come stanno realmente le cose? Come spiegato proprio pochi giorni fa, per una volta sul fronte Rai c’è davvero il massimo riserbo, anche perché la comunicazione ai media va data in contemporanea con l’EBU e proprio all’ente europeo che supervisiona l’evento spetta l’ultima parola sulla decisione presa e dovrà dare il proprio via libera.

Alla data del nostro precedente articolo, la decisione non era stata ancora presa e quanto fatto uscire da diversi media al momento è puro gossip o uno dei tanti modi per forzare la mano sulla decisione (in una direzione o nell’altra).

Se vogliamo dare per scontata l’ipotesi che la Rai abbia chiuso l’istruttoria con un nome definitivo (quindi ieri, venerdi 10 settembre?), questo è stato comunicato all’EBU e una risposta evidentemente non arriverà prima di lunedi o oltre.

Dunque se l’ipotesi di Torino come città ospitante rimane concreta (ma senza alcuna certezza), come lo era già da diverse settimane o più, difficile invece credere che si possa optare per il PalaVela come press center per l’evento, come riportato questa mattina da TvBlog (stessa testata che fino a pochi giorni prima dava invece in pole position Bologna).

Press Center al Pala Vela?

Partiamo da un dato chiaro: tra il Pala Alpitour e il PalaVela ci sono oltre 3 km di distanza. In nessun Eurovision che ricordiamo, a memoria d’uomo, si è mai visto un press center posizionato a tale distanza (sempre limitata al massimo a diverse centinaia di metri, come ad esempio a Lisbona o Stoccolma).

Una ipotesi questa che ci sembra difficile possa venire da fonti Rai, visto che i requisiti richiesti proprio dall’EBU sono ben noti ai vertici della nostra tv pubblica. In caso contrario, non sarebbe un segnale incoraggiante su tutta l’organizzazione da qui a maggio 2022.

A livello pratico diventerebbe ingestibile anche solo realizzare delle interviste: gli artisti presenti in arena sfruttano spesso i “tempi morti” per spostarsi nel press center e parlare con i giornalisti. In questo caso cosa si fa, devono chiamarsi un taxi o sperare che l’organizzazione metta a disposizione delle navette per collegare i due luoghi?

Inoltre, far spostare 1000/1500 giornalisti con eventuali bus navetta creerebbe solo disagi e lieviterebbero i costi (ci immaginiamo già i titoli di certa stampa nazionale sulla poca praticità di questa scelta a chiusura Eurovision). Insomma, non siamo a Sanremo, è bene ricordarlo.

Attendiamo fiduciosi la comunicazione ufficiale da parte della Rai, sperando sia davvero in tempi brevi, dando così la possibilità ai tanti fan italiani e stranieri che vorranno seguire l’evento in loco, di prenotare fin da subito hotel e voli aerei al miglior prezzo.

Sarà Torino alla fine ad aggiudicarsi l’onore e l’onere (la città ospitante dovrà infatti contribuire anche economicamente, non solo con strutture idonee) di ospitare l’Eurovision 2022? Forse la prossima settimana si chiuderà il cerchio e lo scopriremo.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”. Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e seguici su TwitterFacebook e Instagram o nella nuova community dedicata all’Eurovision.

Eurovision Inside Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

10 Risposte

  1. Simone ha detto:

    Non credo che fra le candidate ci sia una soluzione logistica migliore rispetto a quella che può offrire Rimini, sia in termini di spazio che di ricettività alberghiera.
    In più è ben collegata anche come trasporti da tutta l’italia.
    In teoria la decisione dovrebbe essere scontata….

  2. steve ha detto:

    Mi sa tanto che l’ anno prossimo, ce ne andremo tutti al mare…

    • Danilo ha detto:

      È quello che spero anche io, Rimini o Pesaro sarebbe una scelta davvero unica, diversa dal solito, come unico dovrà essere questo Eurovision. Dal punto di vista turistico sarebbe una vera bomba la riviera adriatica!

  3. Jeoffrey ha detto:

    Il press centre deve essere nello stesso compound. Chiunque sia stato almeno una volta in una sala stampa dell’Eurovision lo sa. Non so se sia specificato nel bando di gara, che non è stato pubblicato, ma 3.2 km di distanza mi sembrerebbero un pessimo biglietto da visita.

  4. Danilo ha detto:

    Ci sarebbe un’altra soluzione più agevole per il press center diversa dal PalaVela?

    • Miamtec ha detto:

      Tieni conto che il Pala Alpitour nonostante sia in piena città ha molto spazio attorno, con un parco di fronte e degli spazi vuoti dietro adatti all’allestimento di tensostrutture. Da Google maps sembrano esserci anche delle strutture al momento inutilizzate che potrebbero essere utilizzate. Il Palavela comunque sarebbe la struttura più adatta per il press center. Però sì, anche se è facilmente raggiungibile (google maps dice che sono solo 7 minuti di macchina) non so come si possano organizzare gli spostamenti. In ogni caso, se ne occuperà chi di dovere. Magari il modo c’è.

      • Rocca Scalegna 2009 ha detto:

        Il modo c’è, ma tutto deve essere nello stesso blocco per motivi di sicurezza. E’ così da Belgrado 2008. Non sono 7 minuti di macchina. Sono i due controlli aeroportuali, il traffico, l’uscire dalle bolle e rientrare.

    • Miamtec ha detto:

      Volendo si potrebbe mettere il press center nell’atrio del Pala Alpitour che è enorme e (se possibile) far entrare gli spettatori dall’altro lato dell’arena.

    • Marko ha detto:

      Il circolo della Stampa

  5. Miamtec ha detto:

    Effettivamente il Palavela non è difficile da raggiungere dal Pala Alpitour nonostante la distanza perché c’è un sottopasso, se ben ricordo. Detto ciò, dubito sia l’opzione più pratica.

Commenta questa notizia...