Diodato: “Fai rumore” raggiunge il triplo platino

Nel mondo dell’Eurovision è la canzone che ha segnato un’esibizione leggendaria, quella all’Arena di Verona. In Italia la conosciamo tutti per la vittoria al Festival di Sanremo, e ora ha raggiunto il triplo disco di platino. Parliamo di “Fai rumore“, interpretata da Diodato.

L’artista pugliese, che lo scorso 30 agosto ha compiuto quarant’anni, aggiunge così un ulteriore frammento alla sua collezione d’arte, che lo ha visto spesso portare in scena canzoni raffinate. Così lo sono state le tre partecipazioni al Festival di Sanremo, nel 2014 tra i Giovani con “Babilonia” e nel 2018, insieme a Roy Paci, con “Adesso“.

Si tratta della più importante certificazione nella propria carriera artistica per Diodato, che vanta anche il disco d’oro per l’album “Che vita meravigliosa”, per l’omonimo singolo e per “Fino a farci scomparire“. L’ultima sua canzone è “L’uomo e il campione“, colonna sonora del film “Il Divin Codino”, che parla della carriera di Roberto Baggio. Nel relativo video partecipa anche il celebre calciatore.

“Che vita meravigliosa”, come canzone, è stata forse quella che ha regalato altre tra le più grandi soddisfazioni all’artista nato ad Aosta (ma soltanto per caso, visto che le sue terre sono Taranto e, per certa misura, anche Roma). Con essa, infatti, ha vinto il Nastro d’argento per la miglior canzone originale, dal momento che si trova nella colonna sonora de “La dea fortuna” di Ferzan Özpetek.

Diodato avrebbe dovuto cantare “Fai rumore” all’Eurovision Song Contest 2020, ma l’edizione è stata cancellata in seguito alle conseguenze delle prime, pesantissime fasi della pandemia di Covid-19. In un caso rimasto sostanzialmente unico nel panorama eurovisivo, è stato scelto di usare l’Arena di Verona per creare un video estremamente suggestivo. All’Arena Diodato è tornato proprio ieri, stavolta potendo assaporare la presenza del pubblico.

Per quanto riguarda il Festival di Sanremo 2020, “Fai rumore” è la seconda canzone ad aver raggiunto il triplo platino: due mesi fa era stata la volta di “Ringo Starr” dei Pinguini Tattici Nucleari, che aveva chiuso al terzo posto dietro anche a “Viceversa” di Francesco Gabbani (anch’egli ex rappresentante dell’Italia all’Eurovision, nel 2017).

Commenta questa notizia...