Måneskin, doppia esibizione alla finale di X Factor 2021

Come la Marlena protagonista di una delle loro canzoni di maggior successo, i Måneskin sono tornati a casa.

Il quartetto romano, trionfatore all’Eurovision Song Contest 2021 alla Ahoy Arena di Rotterdam, è stato infatti ospite della serata finale di X Factor 2021, andata in onda ieri sera su Sky Uno.

La band romana è tornata a calcare il palco del talent che li ha lanciati esibendosi in apertura dello show con il brano “Beggin”, la cover dei Four Season che ha fatto incetta di certificazioni nel mondo.

Successivamente, sono tornati sul palco della X Factor Arena di Assago con un lungo medley, che potete vedere a questo link: “I wanna be your slave”, seguita da “Zitti e buoni”, la canzone vincitrice sia del Festival di Sanremo che dell’Eurovision, per finire con “Mammamia”, l’ultimo singolo.

Per l’occasione il frontman della band Damiano David si è esibito in uno stage diving in mezzo al pubblico in delirio, che li ha acclamati.

Al termine dell’esibizione, durata circa 7 minuti, Ludovico Tersigni li ha intervistati ed ha elencato tutti i successi internazionali della band. Tutti, tranne uno. Si è infatti dimenticato di citare la partecipazione vittoriosa all’Eurovision, che poi è  il vero motivo dell’attuale successo internazionale dei Måneskin. 

Su Twitter la band ha commentato la partecipazione:

Grazie X Factor per averci accolti ancora una volta su un palco per noi così importante, è stato magico”

E poco dopo hanno pubblicato una foto del loro incontro nei camerini con gli altri grandi ospiti della finale, gli inglesi Coldplay.

Måneskin ad X Factor

La partecipazione in concorso dei Måneskin ad X Factor risale all’undicesima edizione, quella del 2017: il loro coach era Manuel Agnelli, tuttora seduto sul banco dei giudici del talent show.

Fu un percorso senza macchia: sette volte vincitori di manche, tre volte secondi e una volta terzi. Eppure tutto questo non bastò per decretare la loro vittoria: in finale persero infatti dal tenore siciliano Lorenzo Licitra, che dunque a oggi resta l’unico ad averli battuti in una competizione.

Altre due tappe internazionali

Sempre su Twitter la band ha confermato altre due tappe del loro ormai interminabile tour internazionale del 2022: Rock am Ring, in programma dal 3 al 5 giugno al Nürburgring, all’interno del circuito dove si svolge il Gran Premio di Formula Uno e poi l’evento nel Regno Unito al Reading and Leeds Festival.

In questa tre giorni, loro saranno protagonisti nel giorno di apertura il 26 agosto a Leeds, dove divideranno il main stage East. nientemeno che con i Rage Against The Machine, oltrechè con i Run The Jewels.

Nello stesso giorno, sempre e Leeds, nel main stage West si esibiranno i Bastille e Halsey.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...