Melodifestivalen 2022: la scaletta delle quattro semifinali

Con un post su tutti i propri profili ufficiali a livello social, il Melodifestivalen ha rivelato quale sarà l’ordine di esibizione delle quattro semifinali che si svolgeranno nel prossimo febbraio.

Gli show determineranno il rappresentante della Svezia all’Eurovision Song Contest 2022 (Torino, Pala Alpitour alias PalaOlimpico, 10-14 maggio).

Melodifestivalen 2022

Robin Bengtsson, Anna Bergendahl, John Lundvik. I tre ex rappresentanti eurovisivi svedesi tornano in gara al Melodifestivalen 2022.

Di seguito l’intero specchio di ciò che vedremo in terra svedese. Ventotto artisti in competizione nel tentativo di portare a casa per la settima volta il Microfono di Cristallo, un’impresa finora riuscita solo all’Irlanda, la cui ultima vittoria risale però al 1996.

Prima semifinale – 5 febbraio (Malmö – Malmö Arena)

  1. Malou Prytz - Bananas
  2. THEOZ – Som du vill
  3. Shirley Clamp – Let there be Angels
  4. Omar Rudberg – Moving Like That
  5. Danne Stråhed – Hallabaloo
  6. Cornelia Jakobs – Hold Me Closer
  7. Robin Bengtsson - Innocent Love

Seconda semifinale – 12 febbraio (Göteborg – Scandinavium)

  1. LIAMOO – Bluffin
  2. Niello & Lisa Ajax – Tror du att jag bryr mig
  3. Samira Manners – I Want To Be Loved
  4. Alvaro Estella – Suave
  5. Browsing Collection – Face in the Crowd
  6. John Lundvik – Änglavakt
  7. Tone Sekelius – My Way

Terza semifinale – 19 febbraio (Linköping – Saab Arena)

  1. Cazzi Opeia – I Can’t Get Enough
  2. Lancelot – Lyckligt slut
  3. Lisa Miskovsky – Best to Come
  4. Tribe Friday – Shut Me Up
  5. Faith Kakembo – Freedom
  6. Linda Bengtzing – Fyrfaldigt hurra!
  7. Anders Bagge – Bigger Than The Universe

Quarta semifinale – 26 febbraio (Lidköping – Sparbanken Arena)

  1. Anna Bergendahl – Higher Power
  2. Lillasyster – Till Our Days Are Over
  3. Malin Christin – Synd om dig
  4. Tenori – La Stella
  5. MEDINA – In i dimman
  6. Angelino – The End
  7. Klara Hammarström – Run To The Hills

Melodifestivalen, il meccanismo

Ricordiamo che a queste quattro semifinali, a titolo ufficiale, ne è stata affiancata una quinta, da disputarsi il 5 marzo.

In realtà, si tratta della rivisitazione del concetto dell’Andra Chansen – la tradizionale serata di ripescaggio pre-finale – che invece di utilizzare il sistema degli scontri diretti, vedrà le canzoni interessate proposte in un’unica scaletta col passaggio delle prime quattro classificate.

Ricordiamo la struttura: le prime due canzoni classificate in ogni semifinale vanno direttamente in finale, la terza e la quarta avranno una seconda chance il 5 marzo alla Hägglunds Arena di Örnsköldsvik.

Il 12 marzo andrà in scena la finale a 12 alla Friends Arena di Stoccolma. A presentare l’intero evento c’è il cantante di origini venete Oscar Zia.

L’ultimo vincitore del Melodifestivalen è stato Tusse con “Voices“: per lui 14° posto all’Eurovision 2021 di Rotterdam con 109 punti, oltre che un avvicinamento travagliato in virtù di un’operazione minore alle corde vocali.

1 Response

  1. Alessandro ha detto:

    Oscar Zia è, per inciso, lo stesso che twittava “Covid e Musica: le due maggiori esportazioni italiane nel 2021”. Così, per amor di cronaca…

Commenta questa notizia...