Eurovision 2022: le semifinali. Italia al voto nella prima

Terminata pochi minuti fa la cerimonia di sorteggio delle semifinali dell’Eurovision 2022, che andranno in scena al PalaOlimpico di Torino il 10 e 12 maggio e vedranno 36 paesi contendersi 20 posti per la finale del 14 maggio.

Palazzo Madama | Credits: EBU / eurovision.tv

L’evento si è tenuto nel Gran Salone dei Ricevimenti a Palazzo Madama, uno dei cuori pulsanti del capoluogo piemontese, con la conduzione affidata a Mario Acampa e a Carolina Di Domenico.

Dal nostro inviato sul posto apprendiamo che Laura Carusino, ex commentatrice dello Junior Eurovision, era presente sul posto in veste di “riserva” della Di Domenico in caso quest’ultima fosse risultata positiva al tampone come il collega Gabriele Corsi.

Durante la cerimonia è stato anche sorteggiato in quale semifinale voteranno le Big 5, qualificate automatiche alla finale.

La votazione dei paesi già finalisti, naturalmente, va intesa come effettuata insieme a quella dei paesi coinvolti nella citata semifinale.

Nella serata finale, in cui si assegnerà il Microfono di Cristallo, tutti i paesi in gara, anche gli eliminati, potranno effettuare le operazioni di voto.

Di seguito l’intero esito delle operazioni. Da ricordare che questo non è l’ordine preciso di esibizione delle semifinali, ma solo la suddivisione parziale: la scaletta, infatti, verrà decisa in un secondo momento dalla produzione, come accade dal 2013.

PRIMA SEMIFINALE – Martedì 10 maggio, ore 21:00

Votano anche Francia, Italia

PRIMA METÀ

  • Albania
  • Lettonia
  • Svizzera
  • Slovenia
  • Bulgaria
  • Moldavia
  • Ucraina
  • Lituania
  • Paesi Bassi

SECONDA METÀ

  • Norvegia
  • Russia
  • Portogallo
  • Danimarca
  • Armenia
  • Austria
  • Croazia
  • Islanda
  • Grecia

SECONDA SEMIFINALE – Giovedì 12 maggio, ore 21:00

Votano anche Regno Unito, Spagna, Germania

PRIMA METÀ

  • Australia
  • Georgia
  • Cipro
  • Serbia
  • Finlandia
  • Azerbaigian
  • San Marino
  • Israele
  • Malta

SECONDA METÀ

  • Montenegro
  • Romania
  • Repubblica Ceca
  • Polonia
  • Belgio
  • Macedonia del Nord
  • Svezia
  • Estonia
  • Irlanda

Si è tenuto inoltre il passaggio di consegne tra l’ultima città ospitante, Rotterdam, e Torino, con la presenza dei rispettivi sindaci, Ahmed Aboutaleb per la città ospitante uscente e Stefano Lo Russo per quella entrante.

L’attuale primo cittadino torinese ha colto l’occasione, inoltre, per ricordare la memoria di David Sassoli, Presidente del Parlamento Europeo recentemente scomparso.

Acampa e Di Domenico, inoltre, hanno sostanzialmente annunciato la riconferma del duo al commento in Rai: Gabriele Corsi e Cristiano Malgioglio, narratori delle emozioni di Rotterdam.

La cerimonia si è svolta alla presenza dei vertici della Rai, con la presidente Marinella Soldi in prima fila.

All’interno del Salone delle Feste anche Simona Martorelli e Claudio Fasulo, che svolgono il ruolo di produttori esecutivi per quest’edizione.

Tutti gli appuntamenti, come vi abbiamo raccontato, li vedremo in diretta televisiva su Rai1.

3 Responses

  1. Danilo ha detto:

    Concordo con i commenti precedenti, magari prendere in considerazione anche questi due conduttori per le 3 serate di maggio, potrebbe essere una sorpresa vincente e positiva.
    Torino è una bella città, tutta da scoprire, ricca di storia, arte e cultura. La città è stata veramente una scelta azzeccata.

  2. Alessandro Manzato ha detto:

    Bella diretta. Snella, veloce, piacevole. Location fantastica. Conduttori bravi, ottimo inglese, fluente e finalmente all’altezza delle precedenti. Unico neo, sottotitoli sul live Streaming di YouTube alquanto imbarazzanti.

  3. Marco ha detto:

    Molto bene la conduzione, in ottimo inglese, di Carolina Di Domenico e Mario Acampa. Mi auguro che la stessa scioltezza e proprietà linguistica siano anche competenze dei conduttori italiani dell’evento di Maggio.

Commenta questa notizia...