Sanremo 2022: che interesse in Spagna fra TVE, Rayden e Varry Brava!

Che il Festival di Sanremo 2022 stia ricoprendo, forse più che mai, un ruolo quasi centrale nell’attenzione mediatica non solo italiana, ma europea, è fatto noto.

Si moltiplicano da settimane, infatti, le manifestazioni di interesse da un po’ ovunque per la rassegna del Teatro Ariston, con un effetto particolare: sono proprio gli stranieri a spiegare ad altri stranieri che il Festival non è una selezione nazionale in quanto tale, ma qualcosa di molto diverso, impossibile da ridurre soltanto a ciò.

Il Telediario

Quello che si è visto in Spagna nelle ultime ore, però, ha un carattere davvero particolare: ieri è successo, infatti, che dell’inizio di Sanremo 2022 si sia parlato addirittura su La 1, il primo canale della TVE. E non in un programma qualsiasi, ma all’interno del Telediario, il principale telegiornale della televisione spagnola.

E l’edizione non era nemmeno una di quelle di minor peso, anzi: parliamo di quella che va in onda tradizionalmente in prima serata.

Rayden e Varry Brava

Particolare interesse, inoltre, giunge dagli artisti che hanno cantato di recente al Benidorm Fest, la selezione nazionale che ha dato a Chanel con “SloMo” il biglietto per il PalaOlimpico di Torino.

Il primo concorrente a parlare di Sanremo 2022 è stato Rayden (“Calle de la lloreria“), con un tweet che non necessita di traduzione alcuna.

A chi gli ha chiesto dei suoi favoriti nei commenti, ha risposto in modo altrettanto chiaro.

Più dettagliato il messaggio dei Varry Brava, che hanno dedicato a un’icona di Italia e Spagna, Raffaella Carrà, la loro canzone di Benidorm. Questa la traduzione:

Allora, proviamo a premere da qui, tutti noi, e vediamo se ce la facciamo. Signori di Rai1, TVE, Eurovision, abbiamo una canzone che è un omaggio a Raffaella, siamo stati finalisti al Benidorm Fest e vorremmo venire a suonarla a Torino, da invitati. Siamo bravi ragazzi, puliti e non facciamo rumore. Ci portate?

Appare anche evidente come una buona fetta dell’interesse derivi dalla presenza di Ana Mena, di scena con “Duecentomila ore”. Proprio lei ha portato al successo in terra iberica “Musica ligera“, versione spagnola di “Musica leggerissima” di Colapesce Dimartino, quarti all’Ariston nel 2021 e poi quintuplo disco di platino.

1 Response

  1. Danilo ha detto:

    Wow! D’accordissimo con Rayden.
    Che super-canzone Mahmood e Blanco! Coraggiosissimi per il testo e vocalità da favola!
    Li vedrei veramente bene per Torino…
    Incrocio le dita :-)

Commenta questa notizia...