Sanremo 2022, classifica terza serata: Mahmood e Blanco guidano su Elisa e Gianni Morandi

Si è appena conclusa la terza serata del Festival di Sanremo 2022, che ha visto in scena tutti e 25 gli artisti in gara.

Nell’appuntamento di metà kermesse, Amadeus è stato affiancato da Drusilla Foer, il personaggio ideato da Gianluca Gori.

Ha oggi esordito il televoto, con un peso serale del 50% affiancato all’identico 50% della Demoscopica 1000, anch’essa al debutto. Il nome di tale giuria riflette il numero dei componenti, che sono appunto 1000.

La classifica

Questa la classifica generale, rivelata in maniera integrale con tutte le somme di sala stampa della 1a e 2a serata e di televoto e Demoscopica 1000 della 3a:

  1. Mahmood e Blanco – Brividi
  2. Elisa – O forse sei tu
  3. Gianni Morandi – Apri tutte le porte
  4. Irama – Ovunque sarai
  5. Sangiovanni – Farfalle
  6. Emma – Ogni volta è così
  7. Massimo Ranieri – Lettera di là dal mare
  8. Fabrizio Moro – Sei tu
  9. La Rappresentante di Lista – Ciao ciao
  10. Dargen D’Amico – Dove si balla
  11. Michele Bravi – Inverno dei fiori
  12. Ditonellapiaga & Rettore – Chimica
  13. Aka 7even – Perfetta così
  14. Achille Lauro & Harlem Gospel Choir – Domenica
  15. Noemi – Ti amo non lo so dire
  16. Rkomi – Insuperabile
  17. Matteo Romano – Virale
  18. Iva Zanicchi – Voglio amarti
  19. Giovanni Truppi – Tuo padre, mia madre, Lucia
  20. Highsnob & Hu – Abbi cura di te
  21. Giusy Ferreri – Miele
  22. Le Vibrazioni – Tantissimo
  23. Yuman – Ora e qui
  24. Ana Mena – Duecentomila ore
  25. Tananai – Sesso occasionale

Gli ospiti

Sono intervenuti nel corso della serata l’ex campionessa del mondo di ciclismo Elisa Balsamo (dalla platea), Anna Valle (per la fiction Lea) e Martina Pigliapoco, che nel suo ruolo all’interno dell’Arma dei Carabinieri salvò una donna dal suicidio evitandone la caduta da un ponte 80 metri sopra il suolo.

Cesare Cremonini, in due tempi, ha cantato sette canzoni: “Nessuno vuole essere Robin”, “Marmellata #25”, “Logico #1”, “La nuova stella di Broadway”, “Poetica”, “La ragazza del futuro” e “50 Special”.

In occasione del trentennale legato alla memoria di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, è stato chiamato sul palco Roberto Saviano, che nel suo monologo ha ricordato diversi altri giudici uccisi. Ha inoltre raccontato la storia di Rita Atria, testimone di giustizia che morì suicida a 17 anni una settimana dopo la strage di Via D’Amelio, avendo perso il suo grande riferimento, che era Borsellino.

Sulla Costa Toscana, con la conduzione della sempre più variopinta Orietta Berti e di un sobrio Fabio Rovazzi, ha cantato Gaia, che ha eseguito “Cuore amaro”. In origine dovevano esserci i Coma_Cose, bloccati però dal Covid-19.

L’appuntamento è per domani, con la serata delle cover, in cui moltissimi artisti (ma non tutti) si presenteranno in compagnia di ospiti per l’occasione.

Commenta questa notizia...