Sanremo 2022: Mahmood & Blanco trionfano con “Brividi”

Si è appena conclusa la serata finale del Festival di Sanremo 2022, che ha proclamato come vincitori assoluti della rassegna dei fiori Mahmood & Blanco. I due hanno sbaragliato la concorrenza con “Brividi”.

Il duo di artisti ha dominato nel televoto, ottenendo il 54,3% delle preferenze, a fronte del 21,9% ottenuto da Elisa e del 23,8% ottenuto da Gianni Morandi.

I risultati generali della finale a tre di Sanremo 2022 hanno comunque garantito un buon 51% di preferenze a Mahmood e Blanco, seguiti da Elisa con il 26% e da Gianni Morandi con il 23%.

Entrambi segnano un record nella storia del Festival. Blanco diviene il vincitore uomo più giovane di sempre all’età di 18 anni e 360 giorni. Il precedente record era di Valerio Scanu, che vinse nel 2010 all’età di 19 anni e 316 giorni con il brano “Per tutte le volte che“.

Mahmood invece è il primo concorrente dal 2002 a vincere una seconda volta il Festival – in quell’edizione furono i Matia Bazar a trionfare – e il primo artista uomo a fare il bis dal 1993, quando rivinse Enrico Ruggeri con “Mistero”. Inoltre sia Ruggeri che Mahmood contano una vittoria in solitaria ed una insieme ad altri artisti (Ruggeri vinse nel 1987 insieme a Umberto Tozzi e Gianni Morandi con la celebre “Si può dare di più”.

Pare scontata la presenza dei due artisti all’Eurovision 2022, che si terrà a Torino dal 10 al 14 maggio 2022 (e prove dei giorni precedenti), ma l’ufficialità arriverà solo con la conferenza stampa.

Si tratterebbe eventualmente dell’ottavo duo/coppia a prendere parte alla manifestazione europea sotto le insigne dell’Italia. Prima di loro, infatti, ci sono stati Wess e Dori Ghezzi (terzi nel 1975), Al Bano e Romina Power (settimi nel 1976 e 1985), Alice e Franco Battiato (quinti nel 1984), Raf & Umberto Tozzi (terzi nel 1987), Fausto Leali & Anna Oxa (noni nel 1989), i Jalisse (quarti nel 1997) e infine Ermal Meta & Fabrizio Moro (quinti nel 2018).

Sul podio di Sanremo 2022 insieme a Mahmood & Blanco troviamo Elisa, giunta al secondo posto con “O forse sei tu” e infine Gianni Morandi che occupa dopo 22 anni nuovamente il terzo posto con il brano “Apri tutte le porti”.

Si tratta della prima coppia di artisti uniti per l’occasione a vincere il Festival di Sanremo dal 2018, anno in cui vinsero i sopracitati Ermal Meta e Fabrizio Moro con l’inno contro la guerra “Non mi avete fatto niente”.

Sanremo 2022: la classifica finale

Questa la classifica finale di Sanremo 2022, dal primo al venticinquesimo posto:

  1. Mahmood & Blanco – Brividi
  2. Elisa – O forse sei tu
  3. Gianni Morandi – Apri tutte le porte
  4. Irama – Ovunque sarai
  5. Sangiovanni – Farfalle
  6. Emma – Ogni volta è così
  7. La Rappresentante di Lista – Ciao Ciao
  8. Massimo Ranieri – Lettera di là dal mare
  9. Dargen D’Amico – Dove si balla
  10. Michele Bravi – Inverno dei fiori
  11. Matteo Romano – Virale
  12. Fabrizio Moro – Sei tu
  13. Aka 7even – Perfetta così
  14. Achille Lauro – Domenica
  15. Noemi – Ti amo non lo so dire
  16. Ditonellapiaga e Rettore – Chimica
  17. Rkomi – Insuperabile
  18. Iva Zanicchi – Voglio amarti
  19. Giovanni Truppi – Tuo padre, mia madre, Lucia
  20. Highsnob & Hu – Abbi cura di te
  21. Yuman – Ora e qui
  22. Le Vibrazioni – Tantissimo
  23. Giusy Ferreri – Miele
  24. Ana Mena – Duecentomila Ore
  25. Tananai – Sesso occasionale

Co-conduttrice della serata di Sanremo 2022 insieme ad Amadeus è stata Sabrina Ferilli. La finale di Sanremo 2022 è stata aperta dalla Banda della Guardia di Finanza Italiana (l’anno scorso era quella della Marina Militare) che ha eseguito l’Inno nazionale (Il Canto degli Italiani, Fratelli d’Italia).

Tra gli ospiti della serata ci sono stati Marco Mengoni, il Cast del musical dedicato a Raffaella Carrà “Ballo Ballo” con il direttore artistico Sergio Japino. Sono intervenuti anche Orietta Berti e Fabio Rovazzi, questa volta dal vivo all’Ariston, oltre che sulla nave Costa Toscana.

2 Responses

  1. Francesco Bidoglio ha detto:

    Non è vero che Blanco è il più giovane vincitore di sempre. Ricordiamo che Gigliola Cinquetti aveva solo 16 anni quando ha vinto con “Non ho l’età” nel 1964. Anche Nada ne aveva 17 nel 1971, quando ha vinto con “Il cuore è uno zingaro”.

    • Antonio Adessi ha detto:

      Intendevo il più giovane vincitore uomo, tant’è che ho fatto il paragone con Scanu e non con le due sopracitate ;)

Commenta questa notizia...