Eurovision 2022, Austria: è LUM!X il prescelto insieme a Pia Maria

Ricordate LUM!X? Ricordate “Monster”, il grande successo che realizzò insieme a Gabry Ponte? Bene: riaprite il libro della memoria e aggiornatelo al presente. Sarà proprio LUM!X in gara all’Eurovision 2022 per l’Austria.

Pia Maria Lumix ORF

Credits: EBU / ORF

L’annuncio è stato dato questa mattina, nel programma radiofonico Ö3-Wecker su Hitradio Ö3, dove è sempre stato comunicato il rappresentante austriaco fin dal 2017 con la sola eccezione del 2021 (per ovvie ragioni: era stato riconfermato Vincent Bueno).

20 anni ancora da compiere, Luca Michlmayr, questo il vero nome dell’artista, ha all’attivo già diverse certificazioni nel suo Paese. Oltre a “Monster”, suo altro grande successo è “Thunder”.

Proprio sotto la spinta di queste due produzioni, su Spotify si contano oltre 700 milioni di ascolti dei suoi pezzi, di cui oltre 200 milioni per “Monster” in originale e ormai 100 per il remix di Robin Schulz.

Tra questi successi, spesso e volentieri con Gabry Ponte – colonna portante degli Eiffel 65 – coinvolto, è da segnalare anche “Passenger (LaLaLa)”.

La canzone che l’artista porterà a Rotterdam si chiama “Halo”. La conosceremo ai primi di marzo perché non è ancora stata finalizzata.

Poiché, essendo dj, LUM!X ovviamente non canta (stile Darude nel 2019 per la Finlandia), ha bisogno di una voce, che in questo caso è quella della diciottenne Pia Maria, cantautrice del Tirolo.

Luca Michlmayr non solo produce musica da quando aveva 11 anni, ma è anche legato all’Italia – sua mamma è italiana – e alla città di Torino, che ospita l’Eurovision 2022: ha infatti vissuto nel capoluogo piemontese. Oggi, invece, è stabile a Milano.

Queste le sue parole a eurovision.tv:

Abbiamo visto lo scorso anno come la diversità può essere un plus all’Eurovision Song Contest, quindi credo che l’Austria spunti la casella spedendo due teenager in competizione. Alla nostra età, c’è molta meno pressione su di noi, perché anche se qualcosa va male, altre prospettive si apriranno.

Quindi, siamo molto più liberi e possiamo focalizzarci meglio su quello che vogliamo e non vogliamo far passare come messaggio. Sono sempre stato interessato all’Eurovision Song Contest. Semplicemente è la cosa più grande in Europa, e voglio prendervi assolutamente parte. Ovvio, è una sfida, ma lavoreremo insieme come duo e ci supporteremo.

Così invece Pia Maria:

Sono fedele a me stessa – voglio essere divertente, mettere su di morale le persone e ridere di gusto con loro. Voglio mostrare agli altri che c’è molto che si può fare, e non bisogna per forza seguire una linea.

Ho sempre guardato l’Eurovision Song Contest, e penso che sia un evento un sacco figo. Il nostro obiettivo è di portarvi un nuovo slancio e incoraggiare la nostra generazione: ‘Cogli l’opportunità e fanne qualcosa di utile!’

Ha parlato anche il general manager della Warner Music in Austria, Franz Pleterski:

La decisione della ORF di spedire LUM!X feat. Pia Maria all’edizione 2022 in Italia è stata azzeccata. Sono molto felice che questi due meravigliosi artisti si prendano il palco.

LUM!X ha già raccolto grande successo a una così giovane età, e ha già dischi d’oro e di platino per il suo lavoro! Complimenti! Incrocio le dita per loro e auguro all’intero team ESC attorno a lui e a Pia Maria una meravigliosa collaborazione nelle prossime settimane e nei prossimi mesi e, naturalmente, tanto divertimento!

Vincitrice nel 1966 con “Merci, chérie” di Udo Jürgens e nel 2014 con “Rise like a phoenix” di Conchita Wurst, l’Austria ha ottenuto l’ultimo podio nel 2018 con “Nobody but you” di Cesar Sampson. Nel 2021 “Amen” del citato Vincent Bueno, nonostante una performance credibile, è rimasto fermo in semifinale.

Commenta questa notizia...