Eurovision 2022, l’Armenia pronta ad annunciare Rosa Linn

Manca ancora la conferma da parte di ARMTV, ma sembra ormai deciso che sarà Rosa Linn a rappresentare l’Armenia all’Eurovision Song Contest 2022, in programma a Torino dal 10 al 14 Maggio prossimi al PalaOlimpico.

La notizia è riportata in queste ore da diversi media armeni, secondo i quali la canzone dovrebbe essere invece annunciata nel mese di Marzo.

Se ciò fosse confermato si tratterebbe indubbiamente di una svolta nelle scelte armene, sinora improntate quasi sempre nel portare sul palco più importante del mondo artisti di primissimo piano del proprio mainstream musicale. In questo caso di tratta invece di una ventunenne che ha inciso il proprio singolo d’esordio “King”, insieme con la cantante statunitense Kiiara, soltanto lo scorso settembre.

I legami con l’Eurovision

Rosa Konstandyan (questo il suo nome di battesimo), non è comunque un nome completamente nuovo al mondo eurovisivo. Sono due i fatti che la legano alla rassegna. Il primo è che nel 2013 ha preso parte al concorso di selezione armeno per lo Junior Eurovision Song Contest, senza però riuscire a staccare il biglietto per Kiev.

Il secondo è che la sua produttrice è Tamar Kaprelian. Il nome forse così dice poco, ma i più attenti la ricorderanno come una dei sei componenti dei Genealogy, il supergruppo vocale messo insieme dalla tv per rappresentare l’Armenia all’Eurovision 2015.

Kaprelian è una cantante nata e cresciuta in Arizona da una famiglia di origine armena ed era parte di un progetto che riuniva artisti provenienti da tutto il Mondo uniti dal filo-rosso di essere discendenti di esuli dopo il genocidio armeno da parte dell’Impero Ottomano del quale proprio in quel 2015 si celebrava il centenario.

La loro canzone “Face the shadow” fu oggetto di contestazione da parte degli azeri che – turcofoni per lingua e turchi per cultura – contestano la narrazione del genocidio: il titolo originale del brano era infatti “Don’t deny”, ma ne chiesero ed ottennero la ridenominazione.

Kaprelian ha fondato, insieme al cantautore Alex Salibyan il collettivo Nvak, un’organizzazione dedicata alla promozione dei talenti musicali di giovani cantanti, cantautori e musicisti in Armenia. Rosa Linn è parte di questo collettivo.

L’Armenia all’Eurovision Song Contest

L’Armenia torna in gara all’Eurovision Song Contest dopo aver saltato l’edizione 2021 per i postumi della guerra combattuta e persa contro l’Azerbagian per il controllo della zona del Nagorno-Karabakh.  La tv non è infatti riuscita a scegliere in tempo cantante e canzone.

Nel 2020 sarebbe stata al via con Athena Manoukian e la sua “Chains on you” ma l’edizione è stata cancellata, dunque l’ultima rappresentante armena resta quella del 2019, ovvero Srbuk con “Walking out”, brano che non ha però superato le semifinali.

Nelle 13 partecipazioni dal 2006, anno del debutto, il miglior risultato restano finora i due quarti posti di Sirusho e della sua “Qele qele” nel 2008 e  di Aram MP3 con “Not alone” nel 2014.

All’Eurovision Song Contest 2022 l’Armenia è stata sorteggiata ad esibirsi nella seconda metà della prima semifinale, martedì 10 Maggio, quella nella quale saranno chiamati a votare sia la giuria che gli spettatori italiani attraverso il televoto.

L’Armenia lo scorso 19 dicembre si è imposta nello Junior Eurovision Song Contest 2021 a Parigi, con Malena Fox. La televisione ha già deciso che il Paese ospiterà la manifestazione dedicata a bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...