Eurovision 2022: vicina la vendita dei biglietti, per il Pala Alpitour capienza attuale al 65%

Eurovision 2022 biglietti

Quale capienza avrà il Pala Alpitour il prossimo maggio, in occasione dell’Eurovision 2022? L’attesa per i biglietti e i ritardi nell’annuncio da parte della Rai (ormai è questione di giorni), sono legati come facilmente intuibile, alla attuale situazione pandemica.

Con l’allentamento delle restrizioni previste da marzo, il quadro si fa finalmente più chiaro anche sul fronte dei grandi eventi (dunque Eurovision 2022 incluso).

Ora, per la prima volta è stata resa nota (almeno secondo quanto riporta Torino Oggi) quella che sarà la capienza massima prevista per il Pala Alpitour: ovvero il 65%.

Va però sottolineata una cosa: questo è un dato che potrebbe cambiare ancora, nel caso dovesse spuntare un nuovo allentamento delle restrizioni.

Si punta naturalmente al 100% della capienza, nel frattempo però sarà possibile iniziare la vendita di almeno una parte o tutti i biglietti che rientreranno in quel 65% legato alla situazione attuale.

Non c’è ancora una data ufficiale, ma fonti vicine all’organizzazione ci riferiscono che si parla di fine mese o pochi giorni dopo. Non mancheremo di aggiornarvi in tempo reale appena sarà ufficializzato.

Le parole di Guido Rossi

Così parla Guido Rossi (Centro Produzione Rai di Torino), ripreso dall’ANSA:

Eurovision non è solo la finale, è molto di più, riempirà Torino di tantissimi eventi ed attività in due settimane e sono convinto che l’elemento che ha portato Torino a vincere e anche legato alla capacità della città di mettersi a disposizione.

9 giornate aperte al pubblico per le prove, l’inaugurazione l’8 maggio a Venaria con il “tappeto turchese” su cui sfileranno i 41 artisti in gara e l’Eurovillage che sarà realizzato in una zona centrale della città e che proietterà anche la gara.

Avremo tre presentatori straordinari, tre star internazionali, Alessandro Cattelan, Laura Pausini e Mika, elemento importante per la maestosità dell’evento. Saranno due settimane che faranno sentire la sua importanza in città e auspichiamo che a maggio potrà esserci la piena capienza nei palazzetti. Comune e Rai vogliono far vivere a più cittadini possibile questa esperienza.

In merito alle “nove giornate di prove”, va in realtà detto che probabilmente Rossi si è riferito ai nove show per cui vengono normalmente messi in vendita i biglietti: le dress rehearsal 2 di semifinali e finale (lunedì, mercoledì e venerdì sera), le dress rehearsal 3 di semifinali e finale (martedì, giovedì e sabato pomeriggio) e gli show tv di semifinali e finale (martedì, giovedì e sabato sera).

Per un ulteriore dettagli sull’intero programma, è possibile consultare il nostro articolo dedicato.

Il maxischermo nell’Eurovillage (che secondo le ultime indiscrezioni si dovrebbe tenere o in Piazza Castello o in Piazza San Carlo) è una variazione sul tema di quanto era stato reso noto qualche settimana fa, in cui tale eventualità era ancora in via di definizione.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo) e scopri come sostenerci e sostenere una informazione da sempre indipendente.

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...