Eurovision 2022: presentato il brano “De Diepte” di S10 per i Paesi Bassi

A distanza di quasi tre mesi dall’annuncio, finalmente è stata resa nota “De Diepte”, la canzone che S10 canterà all’Eurovision 2022 a Torino in rappresentanza dei Paesi Bassi, gli ultimi ad ospitare la rassegna internazionale prima della vittoria dell’Italia.

Il brano è una proposta alternative pop di qualità, delicata quanto intensa con una forte presenza della chitarra acustica e con una solida produzione alle spalle, che dimostra nuovamente l’impegno e la dedizione dell’emittente olandese nella scelta dei propri candidati, con criteri ben specifici volti ad auspicare un possibile successo commerciale anche quando l’Eurovision 2022 sarà concluso.

S10, nome d’arte di Stien den Hollander, classe 2000, è una giovane promessa della musica indie olandese, scelta di punta dell’emittente televisiva AVROTROS che come da diversi anni ha effettuato una selezione interna.

Una scelta particolare perché a distanza di dodici anni S10 porterà i Paesi Bassi a cantare in olandese, che è la lingua con cui la maggior parte dei lavori discografici dell’artista ventiduenne sono stati eseguiti.

L’ultima volta accadde con “Ik ben verliefd (Sha-la-lie)” di Sieneke, un brano  schlager dal sapore retrò che si fermò in semifinale, in un periodo in cui i Paesi Bassi non riuscivano in nessun modo ad agguantare uno dei dieci posti.

La stessa cantante ha fortemente affermato di voler proporre un brano in olandese dal momento che a suo dire è l’unico modo per esprimersi al meglio circa le vicende autobiografiche di cui parla nelle sue canzoni.

Nonostante la giovane età, Stien ha già un buon seguito in patria e l’apprezzamento della critica. Ha firmato il primo contratto discografico ad appena diciassette anni con l’etichetta Noahs Ark, che ha pubblicato l’album di debutto di S10 nel 2019: “Snowsniper”, vincitore del premio Edison – l’equivalente dei nostri Music Awards – nella categoria ‘alternative’.

Il secondo album “Vlinders” è stato pubblicato lo scorso anno, con un buon successo che ha portato la giovanissima artista in giro per il paese in un tour sold out.

I Paesi Bassi verso l’Eurovision 2022

Come già detto, i Paesi Bassi sono statigli ultimi ad ospitare il concorso, avendo gestito l’Eurovision 2020  e l’Eurovision 2021 dopo la cancellazione del primo per via della pandemia di Coronavirus.

Quella di Rotterdam del  2021 è stata ufficialmente la quinta  edizione organizzate dai Paesi Bassi, dopo le edizioni del 1958, 1970, 1976 e 1980.

Cinque  sono state anche le vittorie del Paese, ultima delle quali quella di Duncan Laurence con “Arcade” nel 2019, il cui brano è ad oggi quello con più streams su Spotify, avendo superato di parecchio le 550 milioni di riproduzioni.

Sempre “Arcade” è stato il secondo brano eurovisivo in Italia (ad eccezione dei brani italiani) ad essere stato certificato disco d’oro a nove anni di distanza dall’ultima che riuscì in tale impresa, ovvero Loreen con la celebre “Euphoria”.

Nonostante ciò, la prima decade del terzo millennio è stato frutto di grandissime delusioni da parte dei Paesi Bassi. Dall’introduzione delle semifinali nel 2004, solo dal 2016 il Paese dei tulipani è ritornato in finale in pianta stabile: prima di allora era accaduto nel 2004 con un ventesimo posto, nel 2013 con il nono posto di Anouk e nel 2014 quando la sofisticata “Calm after the storm” arrivò al secondo posto dietro Conchita Wurst.

A cantarla furono i Common Linnets, un duo artistico composto da Waylon che tornerà all’Eurovision nel 2018 e Ilse DeLange che tornerà all’Eurovision nel 2019 in qualità di consulente artistica di Duncan Laurence.

All’ultimo Eurovision Song Contest invece non è andata molto bene per la nazione ospitante, difatti Jeangu Macrooy è arrivato ventitreesimo in finale con “Birth of a New Age”,  sostenuto dal solo voto delle giurie (che gli hanno assegnato appena 11 punti), dal momento che al televoto ha ricevuto zero punti.

All’Eurovision 2022 i Paesi Bassi di S10 saranno chiamati ad esibirsi nella prima metà della prima semifinale al Pala Olimpico di Torino, semifinale in cui l’Italia avrà diritto di voto.

Riuscirà S10 a continuare all’Eurovision 2022 la striscia positiva dei Paesi Bassi? Lo scopriremo nelle prossime settimane.

Commenta questa notizia...