Melodifestivalen 2022: ripescati Anna Bergendahl, Tone Sekelius, Theoz e Cazzi Opeia

Penultimo atto per il Melodifestivalen (Festival della canzone svedese), che questa sera ha scoperto le ultime quattro finaliste che si affronteranno nella finale del 12 marzo – la serata dove scopriremo l’artista ed il brano destinati a rappresentare la Svezia all’Eurovision Song Contest di Torino.

La puntata di stasera si è svolta con la tradizionale formula del ripescaggio, declinata in modo nuovo rispetto agli anni scorsi. Non più duelli da “dentro o fuori” per le otto canzoni in corsa, ma due gironi da quattro canzoni ciascuna che hanno qualificato le prime due piazzate (annunciate in ordine casuale).

Nel primo gruppo si affrontavano Tone Sekelius, Alvaro Estrella, Danne Stråhed e Anna Bergendahl. Hanno staccato il biglietto per la finalissima del 12 marzo Anna Bergendahl con il brano Higher Power e Tone Sekelius con il brano My Way.

Per la prima, già vincitrice del Melodifestivalen nel 2010 e rappresentante svedese all’Eurovision di Oslo (poi eliminata in semifinale), si tratta della terza finale conquistata in quattro anni. Tone invece continua a scrivere il suo nome nella storia del contest, essendo la prima artista dichiaratamente transessuale a parteciparvi e raggiungere l’atto conclusivo.

Il secondo gruppo vedeva invece in gara Theoz, Lisa Miskovsky, la band Lillasyster e Cazzi Opeia. A completare la line-up dei finalisti sono stati Theoz con il brano Som du vill (Come vuoi) e Cazzi Opeia con I Can’t Get Enough: per entrambi gli artisti si tratta della prima partecipazione al Melodifestivalen.

Durante la serata si è tenuta anche la cerimonia di induzione di cinque nuovi artisti nella Melodifestivalen Hall of Fame, la lista delle personalità che hanno fatto la storia del festival inaugurata da Christer Björkman nel corso dell’edizione 2020.

Stiamo parlando dei compositori Petter Himmelstrand (vincitore nel 1968 come autore di Det börjar verka kärlek banne mig (Inizia a sembrare amore, maledizione) di Claes-Göran Hederström, e nel 1978 con Det blir alltid värre framåt natten (Verso la notte diventa sempre peggio) di Björn Skifs) ed Eva Dahlgren, nonché degli artisti Loa Falkman, Arja Saijonmaa ed Eric Saade (vincitore nel 2011 e terzo classificato all’Eurovision di Düsseldorf con Popular).

Melodifestivalen 2022

Come la semifinale di sabato scorso, anche questa settimana lo show è andato in onda dalla Friends Arena di Stoccolma dato che il tour per il paese è stato cancellato a causa della situazione pandemica in Svezia.

Si tratta della 62° edizione per un contest che vive di storia e che quest’anno ha visto un importante cambio della guardia nel ruolo di produttore esecutivo, ovvero l’abbandono di Christer Björkman (emigrato in USA per lanciare l’American Song Contest, in onda su NBC dal 21 marzo prossimo) in favore della storica assistente Karin Gunnarsson.

La conduzione per quest’anno è affidata all’ex-concorrente, e di origini italiane, Oscar Zia, affiancato da Farah Abadi.

L’appuntamento è a sabato 12 marzo per la finalissima del Melodifestivalen 2022, che andrà in onda di consueto su SVT1 e vedrà in gara i dodici brani superstiti.

Il vincitore della competizione, nonché rappresentante svedese all’Eurovision di Torino, sarà deciso da una combinazione di otto giurie internazionali e del voto del pubblico (diviso come di consueto in sette fasce di età, a cui si aggiungono le preferenze arrivate via telefono).

Come già accaduto per la quarta semifinale e per la serata di ripescaggio, i proventi del televoto pervenuti dalla raccolta fondi di Radiohjälpen andranno interamente a sostenere la popolazione ucraina colpita dal conflitto in corso.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...