Eurovision 2022: Euroclub ed Eurovillage, spuntano sempre più dettagli

A margine di un articolo che parla, riportando cifre degli anni passati, dei biglietti dell’Eurovision 2022, La Stampa rivela sempre più particolari sulla Torino del concorso.

Eurovision 2022 Torino

Euroclub, ipotesi “diffusa”

In particolare, si torna a parlare del progetto dell’Euroclub. Già, progetto: perché se nel passato si parlava di un unico luogo, in quest’occasione il Comune ne vuole utilizzare diversi, secondo un concetto definito di “club diffusi”.

Nei giorni scorsi è stato pubblicato un avviso per la raccolta di manifestazioni di interesse di bar, ristoranti e discoteche, in scadenza venerdì 8 aprile.

I locali interessati dovranno avere la possibilità di ospitare un minimo di 150 persone, con possibilità di riservare uno spazio in esclusiva per minimo 25 persone (i componenti di ciascuna delegazione).

Tutti gli esercenti, dal 30 aprile al 14 maggio, dovranno ridurre i prezzi di listino almeno del 10%. Chi farà parte del consesso dell’Euroclub verrà indicato nelle mappe consegnate a delegazioni, giornalisti e turisti che accorreranno a Torino.

Sono già diversi i luoghi che avevano mostrato dell’interesse per la questione: la terrazza di Green Pea, Eataly, Snodo, Edit, Mercato Centrale, Porto Urbano ai Murazzi (un progetto legato a questi ultimi si era già palesato nelle scorse settimane).

L’Euroclub, nella sostanza, non è un luogo normale: si tratta della zona di ritrovo generalmente utilizzata da artisti, delegazioni e inviati sul posto per rilassarsi e passare qualche ora nel divertimento.

Eurovillage, per vivere al meglio l’Eurovision

Ma c’è qualche dettaglio in più anche sul Parco del Valentino, che ospiterà l’Eurovillage: i maxischermi saranno tre, uno nel cortile del Castello del Valentino e gli altri due nella passeggiata verso Corso Vittorio Emanuele II.

Inoltre, il palco vedrà due distinte scalette: una è gestita dalla Rai, con ospiti e musicisti legati all’Eurovision, l’altra dal Comune di Torino tramite la Fondazione per la Cultura. Nel caso in questione, siamo ai giorni in cui viene definita la programmazione.


© Photo credit immagine di copertina: Mihai Bursuc per Eurofestival News

Commenta questa notizia...