Eurovision 2022: sei importanti sponsor al fianco dell’edizione italiana

Da alcuni media dedicati al mondo della comunicazione e del marketing si apprendono importanti novità a tema Eurovision 2022.

Eurovision 2022 Torino

Rai Pubblicità, infatti, come risulta da una comunicazione apparsa contemporaneamente su Touch Point e su Brand News, ha messo l’accento su ben sei sponsor nazionali che saranno al fianco del concorso per quest’anno.

Si tratta di aziende di grande grido nel panorama internazionale: FIAT, Lavazza, Costa Crociere, Vodafone, Plenitude e Philadelphia.

Sei nomi di grande valore per l’Eurovision

Quanto alla FIAT, non c’è nemmeno bisogno di spiegarne la storicità e il legame con Torino (Fabbrica Italiana Automobili Torino). Di tempo dall’11 luglio 1899, a Palazzo Bricherasio, ne è passato: oggi è uno dei veri e propri simboli dell’Italia nel mondo.

Quattro anni prima era stata fondata la Lavazza (anche se l’inizio attività è del marzo 1894). Per capire l’importanza attuale del marchio torinese del caffè, basti pensare che oggi si associa ad alcuni tra i più importanti eventi al mondo, anche sportivi, tra cui non ultimo è il torneo di Wimbledon.

Costa Crociere è di fondazione ancora più antica: parliamo infatti del 1854, a Genova. Si tratta del primo gruppo crocieristico in tutta Europa e il terzo nel mondo. Attualmente consta di 13 navi in servizio, delle quali l’ammiraglia è la Costa Smeralda.

Philadelphia, invece, è il marchio del formaggio spalmabile dell’americana Kraft, che fu introdotto da noi nel 1971. Particolarmente famosa fu la pubblicità con Kelly Hu a cavallo tra gli Anni ’80 e ’90. Dal 2014 il marchio Kraft non si vede più nelle confezioni.

Plenitude altro non è che l’ex Eni gas e luce, cioè l’azienda dedicata al settore che è sotto il controllo al 100% dell’Eni. Con il vecchio nome prese l’eredità della divisione Gas&Power, trasformandosi in società retail per gas e luce.

Anche per la Vodafone non c’è bisogno di particolari spiegazioni: nata nel 1984 in Gran Bretagna, all’inizio degli Anni 2000 ha progressivamente rimpiazzato Omnitel nel panorama della telefonia mobile italiana. Ad oggi, dalle nostre parti, è il terzo operatore dopo Wind Tre e Tim.

Le attività

Come si legge nel comunicato apparso sui siti citati:

I sei sponsor che si affiancheranno all’evento potranno contare sulle esclusive occasioni di visibilità nazionale e internazionale garantite dall’offerta studiata da Rai Pubblicità per valorizzarne la presenza on air, online e onfield nel periodo del contest.

In linea con la nuova strategia commerciale inaugurata con successo al Festival di Sanremo, la concessionaria prevede un percorso di partnership in cui ogni brand avrà un progetto personalizzato in base ai propri obiettivi di comunicazione.

Un’offerta esclusiva che premia la scelta dei partner di supportare l’Eurovision e di affiancare Rai per questo storico appuntamento che, grazie alla vittoria dei Måneskin nel 2021 a Rotterdam, approda oggi a Torino.

In particolare, fra l’altro, i sei sponsor potranno associarsi al logo dell’Eurovision nelle attività di comunicazione e di marketing, nonché effettuare product placement negli show tv collaterali all’evento.

Inoltre, avranno attività ad hoc sia al Parco Olimpico (dove si trova il Pala Olimpico; l’eredità è ovviamente quella delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006) che all’Eurovillage al Parco del Valentino. Saranno coinvolti anche in altre iniziative collaterali, compreso il Turquoise Carpet alla Reggia di Venaria Reale, previsto per domenica 8 marzo.


© Photo credit immagine di copertina: Mihai Bursuc per Eurofestival News

Commenta questa notizia...