Emma: “Eurovision, un palco stratosferico”. E fa gli auguri a Mahmood e Blanco

In occasione dell’Eurovision 2022 che si terrà a Torino tra meno di un mese, Radio Italia propone “Aspettando Eurovision 2022”, un progetto ricco di contenuti eurovisivi che vedranno i protagonisti delle edizioni passate della rassegna europea raccontarsi per quel che è stata la loro esperienza nei vari Paesi europei.

La prima intervistata di questo progetto è stata Emma, rappresentante nel 2014 ed unica scelta interna della Rai dal ritorno dell’Italia all’Eurovision Song Contest nel 2011. Il risultato purtroppo non fu dei migliori, un ventunesimo posto con il brano “La mia città” che ad oggi è in termini di posizione il peggior risultato di sempre dell’Italia (insieme all’ultimo posto di Domenico Modugno nel 1966, ma allora le nazioni partecipanti erano solo 18).

Prima di allora l’ultima scelta interna che fu effettuata dalla Rai fu nel 1991, quando fu selezionato Peppino di Capri che chiuse settimo con “Comm’è doce o mare” (unico brano eseguito interamente in napoletano nella storia dell’Eurovision).

Reduce da un ottimo sesto posto a Sanremo 2022 con “Ogni volta è così” e da buoni riscontri di vendita (50.000 copie certificate per il singolo sanremese), Emma ha parlato così dell’esperienza a Copenaghen:

Ciao a tutti gli ascoltatori di Radio Italia, qui siamo pronti e carichi per vivere questa nuova emozione della prossima edizione dell’Eurovision. Per me è stata un’esperienza super divertente a Copenaghen, mi sono divertita tantissimo, ho imparato anche tante cose.

Ho avuto la possibilità di esibirmi su un palco stratosferico, quindi colgo l’occasione per fare un grandissimo in bocca al lupo a Blanco e Mahmood che sono sicura ci regaleranno altri ed altri brividi!

Tutto sommato un’esperienza positiva per la cantante salentina, che giunse all’Eurovision 2014 di Copenaghen all’apice della sua carriera, essendo una delle artiste che nell’anno precedente aveva ottenuto grazie all’album “Schiena” il numero di consensi più ampio in termini di vendita, e cercando nell’Eurovision una possibilità di sbarcare in altri Paesi. Se volete potete recuperare qui la sua intervista per Radio Italia.

L’Eurovision 2022 si terrà dal 10 al 14 maggio a Torino al Pala Olimpico (ex Pala Alpitour), e gli onori di casa saranno fatti proprio da Mahmood e Blanco, rappresentanti italiani dopo la vittoria alla settantaduesima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Brividi”, accorciato per l’occasione a poco meno di 3 minuti in una versione totalmente inedita pensata appositamente per l’Eurovision.

 


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...