Eurovision 2022 e lo scontro in tv con la finale di Amici: ci sarà la sfida?

Eurovision 2022 vs Amici

Due proposte musicali, due gare con finale in diretta, entrambi eventi di punta della primavera dei rispettivi gruppi televisivi, Rai e Mediaset: stiamo parlando dell’Eurovision 2022 su Rai 1 e di Amici di Maria De Filippi su Canale 5.

Per il primo le date sono note da tempo (10, 12 e 14 maggio), per l’altro programma si naviga a vista almeno nel momento in cui scriviamo.

Si sfideranno oppure no? La domanda è di interesse sia per il pubblico, che non avrebbe certo piacere a dividersi tra due importanti proposte musicali, sia per gli addetti ai lavori che tengono d’occhio i dati d’ascolto Auditel, ma anche – per la prima volta – dei giornalisti che si occupano di spettacolo. E vi spieghiamo il perché.

Iniziamo col dire che lo scontro tra Eurovision ed Amici è stata un’abitudine fino a poco tempo fa: è accaduto nel 2013, 2014 (nemmeno Emma fermò la De Filippi), nel 2015, 2016, 2017 (con la storica sconfitta Auditel di Amici), 2018 (quando la De Filippi graziò la Rai chiudendo a mezzanotte), e infine 2019.

Scontro, invece, saltato sia nel 2020 con lo speciale Europe Shine a Light, a contest cancellato, in sfida con una replica di Ciao Darwin (Amici andò in onda con 6 puntate dal 28 febbraio al 3 aprile), e così anche l’anno scorso, nel 2021, quando Canale 5 proponeva la replica di 55 passi nel Sole con Al Bano (Amici era terminato la settimana precedente).

Veniamo al presente, al 2022. L’agenzia pubblicitaria Publitalia di Mediaset, nei suoi listini (a questo link, ultima pagina del pdf), ha già segnato la finale di Amici per il 14 maggio. La data, però, è puramente indicativa in quanto il documento non riflette tutte le più recenti decisioni che avvengono in sede di riunione del Comitato palinsesti a Cologno Monzese.

Giornalisti e blogger sono invece certi che la finale di Amici, pur avendo 9 puntate in programma, non sarà in onda il 14 maggio per due ragioni. La prima legata agli ascolti e all’immagine: è sconveniente per il talent e per la De Filippi avere la finale il giorno in cui l’attenzione mediatica e dei principali quotidiani sarà rivolta a un evento internazionale che torna in Italia dopo 31 anni. Col rischio, poi, di subire una sconfitta in ambito Auditel.

La seconda motivazione sconfina nel tecnicismo: Amici nella sua finale conta solitamente su una Commissione della Critica composta da giornalisti di spettacolo. L’anno scorso era formata da 26 testate e altrettanti giornalisti, tra cui importanti firme del settore come, giusto per citarne due, Paolo Giordano (Il Giornale) e Luca Dondoni (La Stampa).

Se la finale di Amici restasse al 14 maggio, è chiaro che anche i giornalisti, come il pubblico da casa, sarebbero chiamati a fare una scelta: coprire l’Eurovision dalla Sala Stampa a Torino oppure andare a Roma alla corte della De Filippi? Il buon senso suggerirebbe di non fare sgarbi e di trovare una collocazione alternativa.

Guardando il palinsesto di Canale 5 della settimana 8-14 maggio, però, il quadro per lo spostamento di Amici risulta complesso. Domenica 8 dovrebbe andare l’ultima puntata de Gli Eredi della Terra ed è comunque un giorno sconveniente per il talent; lunedì 9 c’è L’Isola dei Famosi; martedì 10 una serie francese ma Rai1 avrà la prima semifinale dell’Eurovision.

Mercoledì 11 tocca al calcio con il match finale della Coppa Italia; Giovedì 12 è in teoria prevista L’Isola dei Famosi, ma gli ultimi movimenti di palinsesto l’hanno spostata al venerdì, che altrimenti per il 13 maggio avrebbe ospitato un film.

Se la finale di Amici deve rimanere in quella settimana, senza scontrarsi con l’Eurovision, può eventualmente pretendere il giorno di Venerdì 13, obbligando L’Isola dei Famosi a riposizionarsi al giovedì.

Una collocazione alternativa di Amici nella settimana 8-14 maggio richiederebbe ugualmente uno sforzo a quelle testate giornalistiche che dovrebbero fare Torino-Roma e Roma-Torino nel giro di 24 ore. O, decisione più logica, avere due persone differenti a coprire i due eventi, con buona pace di chi avrebbe voluto presenziare ad entrambi.

Per accontentare pubblico e critica, alla fine Amici potrebbe essere costretto a saltare un sabato oppure riposizionarsi nei primi giorni della settimana 15-21 maggio. Una mossa in ogni caso sconveniente per tutta la produzione e anche per Mediaset.

Insomma, in tutto questo giro di parole una sola cosa appare chiara: Amici avrebbe fatto meglio ad avere 8 puntate, invece delle 9 previste, chiudendo prima dell’inizio dell’Eurovision 2022. D’altra parte, però, appare assurdo (ma non impossibile) che Mediaset non abbia fatto bene i calcoli, sapendo da mesi le date dell’Eurovision Song Contest.

La sfida tra la finale di Amici e quella dell’Eurovision 2022 ci sarà oppure no? Lo scopriremo con certezza a breve, fra pochi giorni.

Commenta questa notizia...