Eurovision 2022, Mahmood: “Se potesse aiutare, farei vincere l’Ucraina”

Mancano solo due settimane all’Eurovision Song Contest, lo show musicale più seguito al mondo che quest’anno dopo 31 anni di attesa ritornerà in Italia.

Mahmood & Blanco rappresenteranno l’Italia dopo aver trionfato con “Brividi” a Sanremo 2022: è proprio il cantante di madre sarda e padre egiziano a raccogliere ancora i frutti della partecipazione all’Eurovision di Tel Aviv del 2019 dove conquistò il secondo posto con “Soldi”.

Mahmood

© Hugo Lardenet

Queste, infatti, sono le parole rilasciate al Corriere della Sera in occasione della sua prima tappa del tour europeo al Bataclan, la sala da spettacolo di Parigi di 1694 posti tristemente famosa per l’attacco terroristico dell’ISIS nel 2015 che causò 90 vittime:

Se oggi mi trovo al Bataclan per un concerto sold out lo devo anche al successo di “Soldi”.

Proprio il brano eurovisivo del 2019 è stato scelto per il bis del concerto:

Stasera l’ho cantata come bis perché mi piace sempre chiudere i miei concerti in modo esagerato, con uno spruzzo di fuochi d’artificio, e “Soldi” è stato proprio questo.

Mahmood verso l’Eurovision 2022

Durante l’intervista non poteva mancare qualche parola scaramantica sul prossimo Eurovision di Torino con il paragone calcistico della nazionale di Mancini che dopo aver vinto gli Europei di calcio, si è ritrovata clamorosamente fuori dai Mondiali di quest’anno:

È impossibile che l’Italia possa vincere per due anni di seguito… anche con il calcio è andata così: nel 2020 la vittoria e quest’anno fuori. Se potesse aiutare in qualche modo, io farei vincere l’Ucraina, venti Eurovision non potrebbero mai valere ciò che sta capitando in quel Paese.

Mahmood ha avuto poi l’occasione di rilasciare qualche dichiarazione anche in merito all’esclusione della Russia dall’Eurovision Song Contest 2022:

Un atto dovuto dell’Eurovision, sarebbe impossibile anche solo immaginare un confronto tra gli artisti delle due nazioni, anche se poi i cantanti vorrebbero sempre cantare solo una canzone, non certo fare politica. Per l’organizzazione della manifestazione in Rai sono coinvolti i massimi livelli. Immagino sia così anche per la Russia e forse quelle stesse persone non vorrebbero esserci. E poi… Russia contro Ucraina? Mi viene da dire, ma non ti vergogni?

Infine, come riporta La Repubblica, ha fatto delle rivelazioni sul testo di “Brividi”. Nessuno, dall’organizzazione dell’Eurovision, ha chiesto modifiche per la parola “putt*na”:

Nessuna richiesta. In fondo è il mestiere più antico del mondo e dire prostituta suonerebbe molto peggio.

Mahmood su Achille Lauro

Riguardo alle critiche che sono piombate su Achille Lauro nella scelta di rappresentare San Marino  con “Stripper” pur essendo di nazionalità italiana, queste le parole di Mahmood che ricordano molto quelle di Blanco:

A me piace più questo pezzo di quello con cui Lauro era in gara al Festival di Sanremo. Mi sta simpatico zio Achille, e stimo molto che abbia voluto esserci in ogni caso. Lo farei anch’io, non fosse che mi sembrerebbe strano gareggiare contro il mio Paese. Sono felice di tornare su quel palco per l’Italia, anche se pensavo non sarebbe mai più capitato dopo che due anni fa ero andato in gara con Soldi.

2 Responses

  1. alessio ha detto:

    Caro ragazzo esc non deve esser politico e se ucraina non era in guerra quel pezzo non sarebbe nemmeno passato in finale ….. per quanto riguarda a lauro ogni uno e libero di fare cio che vuole … tu cmq non dovevi accettare di andare a torino ma lasciare il posto a qualcun altro e sai perche ? Perche in eurovision song contest si brilla solo una volta
    al posto tuo doveva andarci Elisa o Irama tu la tua gloria lo hai gia avuto

  2. Danilo ha detto:

    Scaramanzia ci vuole, ma il pezzo è oggettivamente bello ed emoziona, cosa non da poco. Inoltre già Lussemburgo, Spagna, Israele hanno fatto il bis. L’Irlanda addirittura il triplete, mai nessuno però nel nuovo millennio. Concordo con Mahmood che non serva a nulla, in questo momento, fare vincere l’Ucraina, sempre la favorita per gli scommettitori.

Commenta questa notizia...