Eurovision 2022: Israele ci sarà, accordo tra la tv e l’agenzia di intelligence Shin Bet

Vi avevamo parlato di una possibile defezione (o differente via di partecipazione) di Israele all’Eurovision 2022, quando ci sono state delle frizioni provocate da uno sciopero al Ministero degli Esteri.

Michael Ben David Eurovision

Credits: EBU

Ebbene, così non sarà. Michael Ben David potrà regolarmente viaggiare verso Torino, poiché tali frizioni sono state risolte.

KAN-Shin-Bet: ok all’Eurovision

In particolare, è stato trovato un accordo tra KAN (emittente) e Shin Bet, che molto in breve è l’agenzia di intelligence per gli affari interni in terra israeliana.

La KAN ha rilasciato al Jerusalem Post la seguente, breve nota:

L’azienda ringrazia lo Shin Bet per i suoi sforzi al fine di lavorare a una soluzione per le questioni di sicurezza, nonostante le difficoltà. Siamo fiduciosi nel fatto che Michael Ben David rappresenterà Israele con dignità sul palco mondiale.

Israele all’Eurovision: una storia (a volte) complicata

Non è la prima volta che si verificano situazioni particolari con Israele, anche se per situazioni particolari qui si intendono soprattutto assenze legate a importanti ricorrenze nel calendario.

In particolare, una di queste provocò un fatto che non si è mai verificato prima o dopo: da detentore in carica, Israele non solo rinunciò a organizzare l’edizione del 1980, ma non vi partecipò neanche. Motivo? L’IBA (l’emittente di allora) non aveva fondi sufficienti da una parte, e dall’altra il resto lo fece la data coincidente con lo Yom Hazikaron, il ricordo dei soldati caduti.

Quattro volte vincitore all’Eurovision, l’ultima volta nel 2018 con “Toy” di Netta, Israele ha una particolarità con tali successi: 1979 a parte, la sequenza è 1978-1998-2018.

Nel 2021, invece, ha concluso al 17° posto con 93 punti, in virtù dell’interpretazione di “Set me free” di Eden Alene, già potenziale rappresentante per il 2020 con “Feker libi” prima che il Covid-19 bloccasse tutto.

Michael Ben David a Torino

Michael Ben David è arrivato dalla versione israeliana di X Factor, vincendola con una differente versione della sua “I.M”: al Pala Olimpico di Torino ne ascolteremo una versione pesantemente rivista il 12 maggio, giorno della seconda semifinale alle ore 21 con diretta su Rai1. L’artista sarà il secondo a esibirsi.

Commenta questa notizia...