Eurovision 2022: le scommesse alla vigilia delle prove. Ucraina leader su Italia e Svezia

Eurovision 2022 Torino

Diamo uno sguardo alle scommesse subito prima dell’inizio delle prime sessioni di prove riguardanti l’Eurovision Song Contest 2022.

In particolare, abbiamo deciso di prendere la situazione per come è alle ore 10 di oggi, 30 aprile. Cioè il momento esatto in cui inizia a provare Ronela Hajati per l’Albania con “Sekret“. Tutti i dati sono riportati tramite le tabelle di Eurovisionworld.

Le scommesse per la finale dell’Eurovision

Scommesse 30 aprile Eurovision

Leader, neanche a parlarne, è l’Ucraina. I Kalush Orchestra, con “Stefania“, godono di una percentuale di successo pronosticata al 42%. Si tratta di quote che, a questo punto, non si vedevano da molti anni, ma che si riallacciano senz’altro a una molteplicità di fattori.

Tra questi, naturalmente, non va dimenticato il fatto che la canzone è di buonissima qualità. Nessuna quota è sopra il 2, il che significa che non si va neppure a raddoppiare quanto scommesso in caso di terzo successo del Paese dopo il 2004 e il 2016.

Al secondo posto quella che in molti considerano una favorita naturale, e cioè l’Italia. “Brividi” di Mahmood e Blanco si assesta al 15%, con 4 come quota più bassa e 6.2 come più alta. In questa fattispecie è il back-to-back con il 2021 l’obiettivo, qualcosa che non si verifica da 28 anni (e in quel caso per l’Irlanda fu addirittura tris).

Chiude il podio la Svezia, con Cornelia Jakobs e la sua “Hold me closer” assestata all’11% e con quote che vanno da 5.5 a 8.6. Anche qui si potrebbe scrivere un pezzo di storia, perché dovesse vincere il Paese scandinavo andrebbe a raggiungere il record di sette successi che dal 1996 è detenuto in via solitaria dall’Irlanda.

Chi, invece, non assapora la vittoria dal 1997 è il Regno Unito. Sono fondate le speranze di buon piazzamento di Sam Ryder con “Space man“, e la sua simpatia è finora stata premiata anche dagli scommettitori, che gli accordano un 7% di chance e quote tra 10 e 13.

Quinto posto per la Spagna, con “SloMo” di Chanel che è data al 4% con passaggi dal 13 al 23. In questo caso c’è la caccia al miglior risultato dal 2001, con il sesto posto di David Civera. Il podio manca dal 1995, con Anabel Conde, per tacer della vittoria, assente.

Oltre il 2% si collocano anche Polonia (Ochman – “River“), Grecia (Amanda Georgiadi Tenfjord – “Die together“), Norvegia (Subwoolfer – “Give that wolf a banana“) e Paesi Bassi (S10 – “De diepte“).

Le chance di San Marino, in termini di vittoria finale, vengono collocate a un 20° posto per Achille Lauro e la sua “Stripper“. Più indietro ancora Malta, con il 26° posto di Emma Muscat e della sua “I am what I am“. Al momento, l’ultimo posto è della Macedonia del Nord con “Circles” di Andrea, che però sta dimostrandosi una numero 1 quanto a vitalità.

Le scommesse per le semifinali

In termini di semifinali, invece, le situazioni sono differenti: nella prima viene pronosticata una lotta a tre Austria-Lituania-Lettonia per il passaggio, mentre per quel che riguarda la seconda le cose sembrano molto più definite e il rischio concreto per Achille Lauro è quello di non passarle.

Qualche possibilità in più parrebbe averla Emma Muscat. Tutto, però, può cambiare con le prove. Ed è da sottolineare come, in alcuni casi, ci sia una certa influenza legata allo storico eurovisivo di un determinato Paese, anche recente.


© Photo credit immagine di copertina: Mihai Bursuc per Eurofestival News

1 Response

  1. Danilo ha detto:

    Speriamo che si sbaglino e non si faccia la follia di far vincere l’Ucraina, specie grazie ai voti dei giurati

Commenta questa notizia...