Eurovision 2022: il running order del Turquoise Carpet alla Reggia di Venaria Reale

mahmood turquoise carpet 2019 eurovision
Credits: EBU / Andres Putting

Tutto pronto: l’Eurovision Song Contest 2022 è alle porte e domenica 8 maggio, presso la Reggia di Venaria Reale ci sarà il via ufficiale alla manifestazione con il consueto Turquoise Carpet (colore dettato dalle sponsorizzazioni) che vedrà sfilare i 40 artisti in gara con le loro delegazioni.

Un’occasione per godersi l’atmosfera eurovisiva, conoscersi tra delegazioni nazionali oltre che per salutare il pubblico (che quest’anno potrà tornare ai lati della passerella, lunga ben 200 metri) prima di tornare a concentrarsi sulla propria esibizione sul palco dato che già da lunedì 9 si partirà con il Jury Show della prima semifinale.

In queste ore è stato pubblicato il running order dell’evento, ovvero l’ordine in cui vedremo sfilare i 40 rappresentanti con i loro team. Ad aprire le danze alle ore 16:00 sarà l’Albania, quest’anno in gara con Ronela Hajati, mentre la chiusura spetterà ai padroni di casa e quindi ai nostri Mahmood & Blanco.

I due volti più noti in Italia in gara oltre ovviamente a Mahmood e Blanco, Achille Lauro (San Marino) ed Emma Muscat (Malta), sfileranno nelle primissime posizioni, rispettivamente per sesto e seconda. Gli ultimi cinque posti sono stati riservati ai paesi membri dei Big 5 (Regno Unito, Spagna, Germania, Francia e Italia, padrona di casa).

Il running order del Turquoise Carpet

Questo l’ordine di apparizione:

  1. Albania
  2. Malta
  3. Belgio
  4. Portogallo
  5. Montenegro
  6. San Marino
  7. Ucraina
  8. Austria
  9. Irlanda
  10. Lettonia
  11. Estonia
  12. Finlandia
  13. Repubblica Ceca
  14. Islanda
  15. Slovenia
  16. Macedonia del Nord
  17. Azerbaigian
  18. Israele
  19. Bulgaria
  20. Australia
  21. Croazia
  22. Serbia
  23. Lituania
  24. Moldavia
  25. Danimarca
  26. Svizzera
  27. Polonia
  28. Romania
  29. Paesi Bassi
  30. Cipro
  31. Grecia
  32. Armenia
  33. Norvegia
  34. Georgia
  35. Svezia
  36. Regno Unito
  37. Spagna
  38. Germania
  39. Francia
  40. Italia

Turquoise carpet: i presentatori dell’evento

Gli artisti saranno accolti presso la Reggia di Venaria Reale da uno dei commentatori dell’evento per Rai 1, Gabriele Corsi, affiancato da Mario Acampa e Carolina Di Domenico che già in questi giorni hanno guidato i meet & greet degli artisti al termine delle loro prove al Pala Olimpico. Non ci saranno, come riportato in un primo momento dal Corriere della Sera (edizione torinese), Cristiano Malgioglio e Laura Carusino.

Presenti invece le principali figure istituzionali, che attenderanno le delegazioni all’interno della Galleria Grande (nota anche come Galleria di Diana) della Reggia di Venaria Reale: si tratta del sindaco di Torino, Stefano Lo Russo, assieme al supervisiore esecutivo dell’Eurovision Martin Österdahl e i produttori esecutivi Simona Martorelli e Claudio Fasulo (direttore di Rai 1).

Sarà possibile seguire in diretta l’evento sul canale YouTube dell’Eurovision, su Rai Play e su Rai Radio 2. Pur con le restrizioni dovute alla pandemia dovrebbe tornare il pubblico a seguire da vicino la sfilata in aree dedicate.

1 Response

  1. Alfons Karrica ha detto:

    Purtroppo il commento sui canali italiani non è mai stato all’altezza di quelli dei canali stranieri. Per questo motivo, anche quest’anno seguirò ESC sui canali stranieri, preferibilmente tedeschi o svizzeri

Commenta questa notizia...