Eurovision 2022: il racconto dell’ultima giornata di prove a Torino

Report live da Torino • Siamo giunti alla conclusione dell’ultima giornata di prove individuali all’Eurovision 2022. È stata una giornata decisiva per i paesi Big 5 già qualificati in finale, dal momento che tutti quanti hanno provato per la seconda volta il proprio brano e che tutti, tranne l’Italia (che ha già sorteggiato la posizione d’uscita), sorteggeranno in sala stampa la propria posizione di uscita.

Vediamo dunque insieme un resoconto dettagliato delle prove di oggi di Francia, Regno Unito, Spagna e Germania; per le prove di Mahmood e Blanco vi rimandiamo all’articolo dettagliato dedicato.

Francia

Alvan & Ahez – Fulenn

Inizia infuocatissima la prima giornata di prove con Alvan e il trio vocale Ahez ed il loro brano interamente in bretone, in nettissimo distacco a ciò che la Francia ha portato lo scorso anno.

Nel complesso il brano funziona alla grande, ricalca grosso modo ciò che era già stato precedentemente proposto a Eurovision, c’est vous qui décidez (la finale nazionale che dal 2021 seleziona il rappresentante francese). Anche sul palco dell’Eurovision 2022 la Francia è accompagnata da una ballerina che si contorce al ritmo psichedelico della musica, e tutti i presenti sul palco sono accerchiati da un cerchio infuocato color verde brillante, mentre simboli celtici compaiono ex abrupto.

Sfortunatamente, paga probabilmente l’inesperienza del trio delle Ahez, che appaiono ancora poco presenti sul palco, ma è un dettaglio che viene facilmente nascosto dalle riprese frenetiche. Indubbiamente quest’anno la Francia si è presentata in una veste mai vista prima: i cugini d’Oltralpe rappresenterebbero forse la quota “scheggia impazzita” di quest’anno, che potrebbe andare benissimo come finire molto sotto le aspettative.

Regno Unito

Sam Ryder – Space Man

In un’enorme astronave tecnologica, il tiktoker Sam Ryder presenta il suo brano “Space Man” in una forma leggermente rivisitata. In un completo che richiama gli astri cuciti in dorato, Sam Ryder canta con grande maestria nei tre minuti a disposizione.

Tutto è uno brilluccichio di luci, tanto che sembra di essere agli MTV VMA per la cura dei dettagli dell’esibizione: addirittura, le componenti dell’astronave futuristica si allontanano dal cantante in occasione dell’ultimo ritornello (e si vedono gli addetti ai lavori che le abbassano manualmente, dettaglio da aggiustare), mentre Sam Ryder inizia un assolo di chitarra elettrica con tonalità dorate che invadono il Pala Olimpico.

Dopo il doppio zero dell’anno scorso, e l’accordo con la TaP Music, per l’Eurovision 2022 il Regno Unito ha deciso finalmente di impegnarsi, proponendo senza alcun dubbio un pacchetto efficace e ben studiato e non realizzato all’ultimo senza il minimo impegno. Sarà abbastanza per andare l’anno prossimo a Londra?

Spagna

Chanel – Slo Mo

Anche Chanel ha modificato la propria canzone, inserendo delle trombe a inizio brano prima ancora che parta il “Let’s go”. Alcune modifiche rispetto al Benidorm Fest sono state apportate alla coreografia ma anche al vestito di scena (che ironicamente è simile nei ricami a quello di Sam Ryder, ma è solo una curiosa coincidenza). Le riprese ruotano completamente attorno a Chanel, non ci sono campi lunghi.

In seguito allo stacchetto di ballo, Chanel tira fuori un ventaglio con il quale si sventola con audacia e sensualità sotto una cascata di fuochi pirotecnici, prima di concludere la coreografia e l’intera performance. Vocalmente appare alle volte affaticata, lasciando cantare diverse parti ai cori pre-registrati, ma la performance regge ugualmente. Che sia arrivata l’ora per la Spagna di ritornare in top 10 a distanza di otto lunghissimi anni?

Germania

Malik Harris – Rockstars

Malik Harris nelle tre prove fa il suo, senza troppe sbavature. Inizia al pianoforte con aria malinconica, aggirandosi poi per il palco verso gli oggetti di scena (vari strumenti) come se cantasse nella sua cameretta, con luci soffuse e fumose che creano un’atmosfera di nostalgia.

Sul finale Malik accusa alcuni problemi nel raggiungere le note più alte, oltre ad alcuni piccoli problemi di microfonazione che hanno fatto ripartire il giovane tedesco daccapo per il terzo take. Non è una proposta per cui ci si strappa i capelli dall’originalità, ma la Germania regala tre esibizioni più che oneste, che forse potrebbero farla scampare dalle ultimissime posizioni in classifica finale.

Si concludono dunque le prove individuali di tutti i partecipanti all’Eurovision 2022. Il prossimo appuntamento eurovisivo è previsto per domani, domenica 8 maggio, in occasione del Turquoise Carpet che sarà aperto anche al pubblico. Poi, da martedì 10 maggio, gli occhi di tutta Europa saranno puntati su Torino e sull’Eurovision Song Contest 2022, ritornato in Italia a distanza di 31 anni.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...