Eurovision 2022: caso bandiera a terra, la Macedonia del Nord minaccia di ritirare Andrea

Scoppia un caso abbastanza incredibile riguardante la Macedonia del Nord, o meglio in merito alla sua rappresentante Andrea.

In serata è apparso un durissimo comunicato della MRT, l’emittente che gestisce la partecipazione del Paese, a causa di un episodio di cui sarebbe colpevole l’artista in gara con “Circles”.

L’attacco della MRT

Questo il testo riportato:

La Radio Televisione macedone condanna fermamente la mossa del nostro rappresentante all’Eurovision Song Contest 2022, Andrea Koevska, che ha gettato a terra la bandiera dello Stato durante il servizio fotografico di Torino.

Il servizio pubblico non è in alcun modo responsabile di questo comportamento scandaloso della nostra rappresentante all’Eurovision, che con questo gesto ha mostrato mancanza di rispetto per il simbolo nazionale, fatto che è punibile dalla legge.

MRT si aspetta che Andrea si scusi con i cittadini per tale comportamento. Il servizio pubblico sta valutando la possibilità del suo ritiro dall’Eurovision, anche se sarà prestata attenzione a non causare ulteriori danni a MRT.

Tutte le possibilità legali per la sanzione più adeguata di questo scandalo saranno prese contro i responsabili della delegazione macedone.

Le scuse di Andrea

A questo comunicato, nel giro di poche ore, sono seguite le scuse di Andrea direttamente sui canali della MRT, dove ha affermato che non c’era nessuna intenzione di offendere il Paese nei suoi gesti.

Non dovrebbero dunque esserci ulteriori serie conseguenze per l’artista in gara nella seconda semifinale, in programma giovedì 12 maggio alle 21 con diretta su Rai 1. “Circles” verrà eseguita per undicesima.

Commenta questa notizia...