Dopo l’Eurovision 2022 Diodato lancia il tour europeo

Dopo la trionfale esibizione come interval act all’Eurovision 2022 a Torino, Diodato lancia il suo primo tour europeo, e in molte maggiori località continentali.

Diodato tour

L’artista attraverserà sei Paesi e otto località, metà delle quali sono capitali. A organizzarlo è la società OTR Live, che ha un vasto bagaglio d’esperienze in tema di organizzazione di concerti anche lontano dal nostro Paese.

Ecco il calendario previsto:

21 settembre – PARIGI (Francia) – Café de la danse
23 settembre – LUGANO (Svizzera) – Studio Force
27 settembre – MADRID (Spagna) – Café Berlin
28 settembre – BARCELLONA (Spagna) – Luz de Gas
01 ottobre – BRUXELLES (Belgio) – Espace Lumen
02 ottobre – FRANCOFORTE (Germania) – Nachtleben
03 ottobre – COLONIA (Germania) – Club Bahnhof Ehrenfeld
04 ottobre – LONDRA (Regno Unito) – 02 Academy Islington

Eurovision, cancellazione e Arena di Verona

L’ex vincitore del Festival di Sanremo con “Fai rumore” ha portato questa canzone verso la grandissima popolarità in molte maniere. La prima è, ovviamente, legata alla rassegna dei fiori.

La seconda si è legata già in quello stesso anno all’Eurovision. Nonostante la cancellazione per Covid-19, Diodato ebbe la possibilità di cantare all’Arena di Verona. Il risultato fu una performance rimasta nella memoria di tutto il popolo che segue il concorso.

Anche in virtù di questo, ci fu un tentativo della Rai, non raccolto dall’EBU, di far ricantare gli artisti del 2020 non selezionati per il 2021 in virtù dello svolgersi delle selezioni nazionali al posto della riconferma dei già precedenti rappresentanti.

L’interval act del 10 maggio

Ma la vittoria italiana con i Måneskin è riuscita a cambiare le carte in tavola ancora una volta: il giorno della prima semifinale Diodato ha potuto cantare al Pala Olimpico, ed esibirsi così per la prima volta su quel palco dell’Eurovision che non poté calcare all’Ahoy Arena di Rotterdam.

Quell’esibizione è diventata tra le note più commentate in positivo della serata, tant’è che su YouTube le visualizzazioni sono più elevate anche di diverse performance viste nella serata in questione (attualmente in zona 400.000, dato del tutto inusuale per un interval act).

Adesso Diodato si proietterà verso l’Europa, e lo farà attraverso quei concerti che ora diventano sempre più ampi negli spazi. Un premio enorme: dalle poche decine di persone di luoghi comunque iconici come l’Angelo Mai a Roma a tutto questo.

Commenta questa notizia...