Eurovision 2022, iTunes premia Kalush Orchestra, Sam Ryder e Cornelia Jakobs

Non solo la vittoria all’Eurovision 2022. “Stefania” della Kalush Orchestra è la regina anche delle charts digitali fra i brani dell’edizione.

In attesa di quelle degli istituti di rilevazione ufficiali, ci pensa iTunes a fornire un primo termometro dell’edizione sul fronte del mercato. Che può essere riassunto nel seguente modo: si preannuncia un anno non particolarmente brillante, anche se probabilmente le cose andranno meglio sul fronte di ascolti radiofonici e streaming.

Kalush Orchestra e non solo: i campioni

“Stefanìa” – i cui proventi andranno interamente a scopo benefico –  è prima in Ucraina, Finlandia, Repubblica Ceca, Germania, Lituania,  Norvegia e Svizzera. Secondo posto in Bielorussia (dato notevole, vista la provenienza del gruppo), Lussemburgo, Paesi Bassi e Svezia; terza in Danimarca, Polonia e Regno Unito, quarta in Italia; quinta in Austria e Francia; sesta in Canada, Nuova Zelanda e Spagna; settima in Irlanda ed in classifica in altri 11 paesi.

Sam Ryder e la sua “Space man” conquistano la vetta del Regno Unito (su iTunes è una primizia assoluta per un brano eurovisivo britannico), quella di Malta e quella irlandese, piazzandosi anche terzo in Svizzera, quarto in Norvegia e Spagna, quinto in Germania e Svezia, sesto in Austria e nei Paesi Bassi, settimo in Danimarca, ottavo in Belgio ed in classifica in altri 7, fra cui l’Italia, dove è al numero 17.

Appena discreto il piazzamento di “SloMo” di Chanel, che si conferma essere un brano ‘televisivo’ ma non discografico. A parte la vetta in Spagna, infila una serie di piazzamenti a Cipro ed in Lituania (4), a Malta ed in Finlandia e Macedonia (6), in Serbia (7), in Grecia (8), in Estonia (10), in Romania (11) ed in Azerbaigian (12). Non è un caso che si tratti di quasi tutti paesi abituati a questo tipo di sonorità e performances eurovisive. Entra in classifica anche in altri 21 paesi, fra cui l’Italia (posizione 99).

Vetta della chart raggiunta anche per Cornelia Jakobs e la sua “Hold me closer” in Svezia, che è anche seconda in Spagna, Malta, Finlandia e Lituania, quinta in Islanda, sesta in Norvegia, settima in Slovenia, decima in Serbia ed in classifica in altri 21 paesi (numero 58 in Italia, che si conferma discretamente refrattaria alle produzioni svedesi)

Mahmood e Blanco: non bene

“Brividi” non sfonda. Il brano di Mahmood e Blanco, che era entrato in gara col primo posto dopo Sanremo, ha aggiunto solo un sesto posto (Svizzera), un settimo (Lussemburgo) ed un ottavo (Austria), più altri 13 ingressi in classifica, con il picco massimo della numero 13 in Spagna.

Gli altri “primatisti” e le Top 5

Clamoroso primo posto per l’ultimo classificato Malik Harris, ma la sua “Rockstars” non è prima in Germania (dove invece è alla 2), bensì in Lettonia e Lussemburgo. In classifica anche in altri 21 paesi (Italia alla 79).

Conquistano la vetta anche Jérémie Makiese in Belgio,  Monika Liu in Lituania, S10 nei Paesi Bassi (che è andata piuttosto bene: 9 in Belgio, 10 in Germania e Polonia più altri 11 paesi, con la posizione 27 in Italia) ed anche WRS in Romania.

Fra i brani che hanno conquistato la Top 10 c’è anche “Stripper” di Achille Lauro, quarto in Moldavia (90 in Italia). Con lui Andromache (5 a Cipro e Serbia, 7 in Grecia), Stefan (secondo in Estonia), Subwoolfer (3 in Norvegia, 7 in Austria, 9 nel Regno Unito ed in classifica in altri 13 Paesi, numero 41 in Italia),  The Rasmus (numero 5 in Finlandia), Zdob si Zdub & Fratii Advahov (3 in Moldavia) e LuM!X (4 in Austria).

Le canzoni in Top 10

“Saudade Saudade” di Maro è sesta, sia in Lituania che in patria così come “River” di Ochman in Polonia e “Lights off” dei cechi We are Domi, ma in Lussemburgo.

Restano fuori di poco dalla Top 10 “I am what I am” di Emma Muscat, solo undicesima a Malta (possiamo già annunciarvi che si è rifatta nell’airplay), “Snap” di Rosa Linn (11 n Armenia) e “In corpore sano” di Konstrakta, già prima assoluta in partria e dodicesima su iTunes.

Altri brani dell’Eurovision in Italia

Oltre ai brani già citati, troviamo in classifica in Italia, in ordine di classifica  anche i brani di Konstrakta (30), We are Domi (59), WRS (60), Malik Harris (79).

Compilation: prima in Europa (e in Italia)

La compilation dell’Eurovision 2022 è prima in Europa ma soprattutto – è una notizia clamorosa, visto lo scarso appeal nel nostro mercato discografico dei brani – è prima in Italia. Vetta anche in Austria, Belgio, Regno Unito, Danimarca, Lussemburgo, Norvegia, Spagna e Svezia. Secondo posto in Germania, Svizzera, Irlanda, Paesi Bassi e Turchia. Quarto posto in Francia.

 

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...