Måneskin, il tour si espande in Giappone. E arriva un Billboard Award per “Beggin'”

Maneskin Torino Eurovision

Continua il grande successo per i Måneskin, che dopo aver vinto l’Eurovision 2021 sono tornati su quello stesso palco, ma a Torino, lo scorso 14 maggio, cantando “Supermodel” (con la produzione e la collaborazione di Max Martin) e “If I can dream” di Elvis Presley.

La band ha annunciato nella notte una nuova serie di concerti, questa volta in Giappone, potendo così esibirsi all’interno del Loud Kids Tour anche in territorio asiatico.

Le tre date giapponesi dei Måneskin

In particolare, ci sarà la data del 18 agosto a Tokyo, al Toyosu Pit Club, mentre il 20 e 21 agosto la band romana sarà al Summer Sonic Festival di Chiba e Osaka rispettivamente.

Il tutto va ad aggiungersi a una tournée che tocca Canada, USA, Sudamerica, Italia, Europa e ora anche Estremo Oriente, in una terra che nel tempo ha dimostrato di sapersene intendere eccome di rock.

Billboard Music Awards e i concerti

Lo scorso 15 maggio, inoltre, cioè il giorno dopo la finale dell’Eurovision, ai Måneskin è stato accordato un riconoscimento di grande importanza: “Beggin’“, nella loro versione, è diventata Top Rock Song ai Billboard Music Awards (oltre che, proprio ieri, disco di diamante in Francia). Il gruppo era stato nominato anche nella categoria Top Rock Artist. In questo caso, però, il premio è andato ai Glass Machine.

Nel frattempo, la performance in “Supermodel”, caricata sul proprio canale (e non su quello dell’Eurovision; un caso simile accadde con Madonna e Quavo a Tel Aviv 2019, ma loro inserirono l’audio della versione studio perché dal vivo la performance fu vocalmente disastrosa), viaggia verso i due milioni di visualizzazioni.

Per la band è ora tempo di viaggiare verso un anno e mezzo quasi sempre tra concerti: si comincia il 3 giugno al Rock im Park di Norimberga e al momento il calendario si ferma a Budapest il 16 maggio 2023. In mezzo, un solo mese di pausa, quello di ottobre.

Commenta questa notizia...