Eurovision 2022: da domani le live on tape su YouTube

Mahmood Blanco Finale Eurovision

Con un annuncio a sorpresa, il sito ufficiale dell’Eurovision Song Contest ha portato in superficie la coda definitiva dell’edizione di Torino 2022.

Cosa sono le registrazioni live on tape in chiave Eurovision

Dalla giornata di domani, infatti, saranno rese disponibili sul canale YouTube della manifestazione le cosiddette live on tape, cioè quelle performance che, registrate con anticipo rispetto al concorso, avrebbero consentito agli artisti di rimanere in gara qualora avessero contratto il Covid-19 o fosse accaduto qualcosa di particolarmente grave.

L’iniziativa si differenzia da quella di un anno fa perché, se allora furono organizzate due serateevento proprio sulla piattaforma di video sharing più famosa del mondo, in quest’occasione il rilascio avviene senza, appunto, un evento dedicato, ma solo sfornando i video.

Quando verranno rilasciate

A partire da domani, per 10 giorni, verranno rilasciate tutte le live on tape disponibili sul canale eurovisivo. Già, disponibili: questo perché qualche Paese ha deciso di non diffondere la propria performance in questa maniera.

L’anno scorso quest’evenienza è toccata a Regno Unito (James Newman – “Embers“) e Irlanda (Lesley Roy – “Maps“), riducendo così a 37 le live on tape del 2021 disponibili.

Chiaramente va annotato un particolare: le performance saranno inevitabilmente diverse da quelle viste a Torino. E non solo per un fatto visuale: sono proprio i luoghi a essere strutturati in modo diverso, le coreografie ad avere grandi differenze e via dicendo.

Il caso particolare della Polonia

Una delle performance già la conosciamo, perché la polacca TVP ha deciso di rilasciare in anticipo la performance alternativa di Ochman in “River”, con la quale è arrivato il 12° posto nella classifica finale. Tale registrazione è stata effettuata negli studi della TVP a Varsavia.

In più occasioni, la circostanza è stata presa dai rappresentanti di molti Paesi per unirsi in una sorta di “centro registrazioni”: in molti hanno dato vita alla live on tape a Sofia, in Bulgaria, o in altri luoghi lontani dalla terra di appartenenza.

Commenta questa notizia...