Sanremo 2023: il regolamento. In gara 25 cantanti

Amadeus Sanremo 2023

La Rai ha pubblicato il regolamento della 73esima edizione del Festival di Sanremo, in programma dal 7 all’11 febbraio 2023, il cui conduttore e direttore artistico sarà per il quarto anno di fila Amadeus.

Anche in questa edizione si confermano 25 artisti in gara, inclusi i 3 finalisti di Sanremo Giovani che si uniranno come lo scorso anno ai 22 big. Tutti gli artisti dovranno presentare un brano inedito in lingua italiana (i 3 provenienti da Sanremo Giovani dovranno dunque presentare un brano diverso rispetto a quello proposto a dicembre).

La quarta serata, quella del venerdì, sarà dedicata alle cover: anche quest’anno gli artisti dovranno scegliere un brano, italiano o internazionale, presentato tra il 1 gennaio 1960 e il 31 dicembre 1999, reinterpretandolo con un ospite da loro individuato e approvato dalla Direzione Artistica. L’interpretazione più votata riceverà un premio speciale e il risultato della serata avrà valore ai fini della classifica generale.

Le canzoni in gara dei 25 Campioni saranno giudicate dal pubblico a casa con il Televoto, dalla Giuria della Sala Stampa Tv, Radio e Web (composta da 150 rappresentanti dei media accreditati al Festival) e dalla Giuria Demoscopica (quest’anno formata da 300 componenti).

Nelle prime due serate si esibiranno tutti gli artisti in gara divisi in due gruppi, da 12 o 13 artisti, voterà la giuria della sala stampa, tv, radio e web, che effettuerà la propria votazione dividendosi in tre componenti autonome: un terzo per tv e carta stampata, un terzo per quella radio e un terzo per la giuria web (che avranno un peso equo nel complesso).

Nella terza serata gli artisti si esibiranno tutti insieme e il voto sarà affidato per il 50% al televoto e per l’altro 50% alla giuria demoscopica. La sala stampa non voterà.

Nel corso della quarta e quinta serata, infine, ancora una volta gli artisti si esibiranno tutti insieme e la votazione sarà tripartita: il 34% affidato al televoto, il 33% alla giuria sala stampa tv-radio-web e il 33% alla giuria demoscopica.

La classifica complessiva sarà dunque stilata fino al quarto posto, per quanto riguarda il podio invece la classifica sarà azzerata e si aprirà una nuova finestra di voto il cui risultato sarà decretato, come in precedenza, dalla somma di televoto, sala stampa e giuria demoscopica. Il vincitore avrà facoltà di rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2023.

Commenta questa notizia...