Eurovision 2023, anche il Belgio conferma la partecipazione

Jèrémie Makiese

Il Belgio conferma la partecipazione all’Eurovision 2023, la cui sede è ancora in discussione dopo il no della EBU (Eurovision Song Contest) all’organizzazione dell’evento in Ucraina a seguito della vittoria dei Kalush Orchestra col brano “Stefania”.

Seguendo l’alternanza che da sempre caratterizza il Belgio, nel 2023 sarà la tv di lingua fiamminga VRT a sovrintendere alla partecipazione eurovisiva, la stessa che nel 2021 aveva selezionato internamente gli Hooverphonic con il brano “The wrong place”, diciannovesimi a Rotterdam.

VRT non ha ancora annunciato se procederà nuovamente con una designazione diretta oppure se organizzerà una finale nazionale, che manca dal 2016 quando fu proprio la tv fiamminga a selezionare attraverso uno show Laura Tesoro e la sua “What’s the pressure”.

Il Belgio all’Eurovision Song Contest

Al Pala Olimpico di Torino, sede dell’Eurovision Song Contest 2022, la tv di lingua francese RTBF aveva portato il giovanissimo Jérémie Makiese (fu il primo artista annunciato), reduce dalla vittoria nella versione vallone di The Voice.

Anche per  la sua “Miss you”, poca fortuna ed appena un diciannovesimo posto.

Proprio la tv vallone ha timbrato l’unica vittoria del Belgio ad oggi, quella messa a segno nel 1986 da Sandra Kim, all’anagrafe Sandra Caldarone, nata a Liegi da famiglia italiana, con la zuccherosa “J’aime la vie”.

Appena tredicenne all’epoca della partecipazione (nonostante nel brano dica di avere 15 anni), Sandra Kim è la più giovane vincitrice della storia del concorso, record che nessuno può più toglierle, visto che dal 1990 è stato introdotto il minimo di età pari a 16 anni.

Il Belgio potrebbe ospitare nel 2023

Fu il Palais du Centenaire di Bruxelles ad ospitare nel 1987 l’unica edizione dell’Eurovision attualmente svoltasi in Belgio, ma la capitale belga potrebbe fare il bis.

Bruxelles è infatti una delle locations  in discussione per l’edizione 2023, che evidentemente in questo caso avrebbe ancora di più un forte valore europeo, con l’ombrello dell’Unione Europea che andrebbe a raccogliere un probabile consorzio organizzativo fra emittenti.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo) e scopri come sostenerci e sostenere una informazione da sempre indipendente.

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

Commenta questa notizia...