Eurovision 2023: anche la Serbia conferma la partecipazione

Biti zdrava! L’emittente RTS ha confermato che la Serbia parteciperà all’Eurovision 2023 in Regno Unito, qualche settimana dopo aver confermato la partecipazione alla controparte Junior.

L’Eurovision 2023 sarà una tappa importante per il percorso della repubblica ex yugoslava, dal momento che marcherà in Regno Unito la quindicesima partecipazione come nazione indipendente. Inoltre per la prima volta dal 1982 un artista serbo parteciperà ad un Eurovision nel Regno Unito, le ultime furono le Aska in rappresentanza dell’allora esistente Yugoslavia.

RTS non ha ancora rilasciato informazioni in merito alla modalità di selezione, ma è verosimile che si proseguirà con il Pesma Za Evroviziju, la selezione nazionale che ha sostituito il Beovizija dopo la cessazione dei diritti di trasmissione da parte della televisione serba.

Lo scorso anno infatti la società Megaton (che si occupa dell’organizzazione dello storico concorso) accusò il capo dell’area intrattenimento di RTS di corruzione e di abuso di potere per tornaconto personale. Ragione per cui l’amministrazione delegato della società decise a Ottobre 2021 di non rinnovare il contratto con l’emittente nazionale serba.

Non tutto il male viene per nuocere però; RTS riuscì ad organizzare un ottimo show sia dal punto di vista strettamente musicale che dal punto di vista televisivo, con un simpatico tributo alla musica italiana da parte dei presentatori ed ex stelle eurovisive balcaniche (in un italiano pressoché perfetto).

Alla fine di tutto ciò a trionfare a gran sorpresa sulle favoritissime Zorja e Sara Jo fu Ana Durič, nota con il nome d’arte di Konstrakta, con il brano “In corpore sano”. Una vittoria sul fil di cotone per le giurie, in cui vinse per spareggio contro Sara Jo, compensata da una vittoria record al televoto con oltre il doppio dei punti sulla seconda classificata e con un record di SMS ricevuti imbattuto dal 2009.

La Serbia verso l’Eurovision 2023

Partecipante attiva dal 2007, la Serbia è ad oggi l’unico Paese ad aver vinto l’Eurovision alla prima partecipazione, escludendo la Svizzera che vinse nella prima edizione dell’Eurovision nel 1956.

A riuscire nell’impresa fu una giovanissima Marija Serifovic, con il brano “Molitva” che oltre ad essere divenuto un cult eurovisivo, fu anche la prima vittoria di un brano interamente in lingua dal 1998. L’edizione organizzata nel 2008 a Belgrado inoltre permise alla Serbia di riscattarsi dallo strascico delle guerre balcaniche del decennio precedente, con ingenti ritorni economici.

Ad oggi è l’unica ex repubblica yugoslava ad essere stata con più costanza in finale, con l’eccezione dei mancati passaggi del 2009, 2013 e 2017 e della mancata partecipazione del 2014 per problemi economici. Vanta tra i vari risultati ben cinque top 10, tra cui una sopracitata vittoria, un terzo ed un quinto posto.

Il quinto posto è stato raggiunto proprio quest’anno da Konstrakta che, in un’edizione il cui televoto è stato un plebiscito in favore dell’Ucraina, è riuscita a racimolare per cinque volte i 12 punti al televoto (da Montenegro, Macedonia del Nord, Svizzera, Croazia e Slovenia). L’unica ad ottenere più di un 12 punti al televoto esclusa l’Ucraina.

“In corpore sano” porta un messaggio molto forte in Serbia, un Paese che ad oggi non garantisce assicurazione sanitaria, ed un’esibizione mai vista prima con Konstrakta che compulsivamente lava le proprie mani per tre minuti, il tutto condito da un’atmosfera a tratti surreale. Il significato del brano è anche a favore dell’importanza della propria salute mentale, oltre all’aspetto fisico (qui l’intervista per Eurofestival News).

Chi sarà il successore di Konstrakta all’Eurovision 2023? Riuscirà a replicare il quinto posto o addirittura a migliorarlo? Non ci resta che attendere l’inizio della prossima stagione eurovisiva.

L’Eurovision Song Contest 2023

L’Eurovision 2023 si terrà nel Regno Unito, a seguito dell’impossibilità di organizzarlo nella nazione vincitrice dell’edizione 2022, ovvero l’Ucraina. Sarà la nona edizione del concorso europeo nella patria della Regina Elisabetta, in cui al momento sono sette le candidate ad ospitare e la decisione verrà resa nota il prossimo autunno.

I Paesi che hanno già confermato la partecipazione all’Eurovision 2023 sono 25 ovvero: Albania, Austria, Belgio, Cipro, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Israele (che ha già selezionato Noa Kirel), Italia, Lettonia, Lituania, Macedonia del Nord, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Regno Unito, San Marino, Serbia, Spagna, Svezia, Svizzera ed Ucraina.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo) e scopri come sostenerci e sostenere una informazione da sempre indipendente.

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...