Eurovision 2023: ufficiale, è Liverpool la città ospitante!

Eurovision 2023 Liverpool

La comunicazione è appena arrivata: sarà Liverpool la sede dell’edizione 2023 dell’Eurovision Song Contest. Queste le date: semifinali il 9 e l’11 maggio, finale il 13 maggio. Una programmazione, in sostanza, in linea con quella degli ultimi anni.

Eurovision 2023 a Liverpool

Per l’ottava volta nella storia del concorso, dunque, si andrà nel Regno Unito. E vi si ritorna dopo 24 anni, da quando a Birmingham Dana International sconvolse il mondo vincendo per Israele con “Diva“.

Complessivamente, si tratta della nona volta per il Regno Unito come Paese ospitante dell’Eurovision. Si tratta della prima edizione non ospitata dal Paese vincitore dell’anno precedente (in questo caso l’Ucraina) dal 1980.

Liverpool, nella sfida finale a due, ha battuto Glasgow, prima di allora erano rimaste escluse anche Birmingham, Leeds, Manchester, Newcastle e Sheffield. Per la quarta volta consecutiva non sarà una città capitale a ospitare il concorso (precedenti: Tel Aviv 2019, Rotterdam 2021 e Torino 2022).

Eurovision 2023: M&S Bank Arena

La sede sarà la M&S Bank Arena: si tratta di un complesso aperto ufficialmente il 12 gennaio 2008 e che sarà in questo caso noto semplicemente come Liverpool Arena (un po’ il caso del Pala Olimpico di Torino, spogliato della sua definizione Pala Alpitour). Può ospitare fino a 10.600 spettatori nella configurazione con i posti in piedi e 11.000 in quella con tutti i posti a sedere disponibili.

Non serve nemmeno ricordare la ragione per cui Liverpool è famosa in musica. Tra i nomi, uno su tutti, quello dei Beatles, cioè John Lennon, Paul McCartney, George Harrison, Ringo Starr.

La nota particolare è quella del logo, progettato per far risaltare il fatto che il Regno Unito ospita in vece dell’Ucraina, vincitrice del 2022.

Eurovision 2023: le dichiarazioni

Così Martin Österdahl, il supervisore esecutivo del concorso:

Liverpool è la città ideale per ospitare il 67° Eurovision Song Contest a nome dell’Ucraina.

La città è sinonimo di musica e la Liverpool Arena supera tutte le richieste necessarie per ospitare un evento globale di questa scala. Siamo rimasti molto impressionati dalla passione che la città ha mostrato nell’abbracciare il concorso e dalle loro idee inclusive circa il posizionamento del Paese vincitore del concorso, l’Ucraina, in primo piano quando migliaia di fan visiteranno la città a maggio.

Questo sarà il primo Eurovision Song Contest ospitato dal Regno Unito in 25 anni, e mentre lavoriamo con il nostro Host Broadcaster, la BBC, per celebrare la vittoria dell’Ucraina, questa produzione unica promette di essere davvero speciale.

Tim Bowie, direttore generale della BBC:

Congratulazioni a Liverpool. Sarà una grande città ospitante per l’Eurovision Song Contest 2023. Liverpool è un’entusiasmante, calda e vibrante città, ed è indiscutibilmente la capitale della musica pop e sta celebrando il 65° anniversario del gemellaggio con la città ucraina di Odesa. So che le persone di Liverpool accoglieranno l’Europa, e il resto del mondo, a braccia aperte, e in partnership creeremo qualcosa di davvero speciale.

Mykola Chernotytskyi, capo del Managing Board della UA:PBC (la tv ucraina):

È simbolico che l’Eurovision Song Contest 2023 sia ospitato a Liverpool, gemellata con Odesa. L’organizzazione di un concorso di tale livello genera richieste molto importanti. Sono fiducioso nel fatto che la città riconosciuta come la capitale della musica pop incontrerà tali requisiti nel miglior modo possibile e mostrerà una celebrazione della musica che meraviglierà sia le delegazioni che i fan dell’Eurovision.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo).

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...