Junior Eurovision 2022, ecco i brani di Portogallo e Georgia

Bigvava Alves

Altri due brani si aggiungono all’elenco dello Junior Eurovision Song Contest 2022, che avrà luogo domenica 11 dicembre a Yerevan. Stavolta è stato il turno di Portogallo e Georgia, che hanno presentato i brani che sentiremo sul palco armeno.

Il grunge del Portogallo

Dal fado dello scorso anno a un grunge che strizza l’occhio all’elettronica: è la svolta del Portogallo, che cambia totalmente genere per l’edizione 2022 del concorso dedicato ai giovani artisti. Nicolas Alves, che quest’anno porterà la bandiera portoghese sul palcoscenico di Yerevan, canterà “Anos 70”.

Autori del brano, dalle marcate sonorità rock e a tratti grunge, sono Carolina Deslandes e Agir – due nomi di punta della musica lusitana – che firmano sia la musica che il testo. Per il Portogallo è un cambio di direzione notevole rispetto alla scelta (non particolarmente riuscita) dello scorso anno (con “O Rapaz” di Simão Oliveira che chiuse soltanto all’undicesimo posto).

La Georgia strizza l’occhio a S10 e agli Hooverphonic

Anche per la Georgia, che quest’anno si presenta in gara con Mariam Bigvava, si tratta di un notevole passo avanti in termini di ricecatezza delle sonorità.

“I Believe”, è questo il titolo del brano che la giovane di Tbilisi eseguirà sul palco dello Junior Eurovision, si fa notare per una melodia marcatamente rock che per certi versi ricorda i successi degli Hooverphonic o di S10 (è possibile infatti notare delle similitudini con “De Diepte”, brano che l’artista olandese ha portato sul palco di Torino).

Il brano che Mariam Bigvava eseguirà quest’anno in Armenia ha le firme di Beni Kdagidze e Iru Khechanovi per il testo e di Giorgi Kukhianidze per la musica. Con “I Believe” la Georgia vuole migliorare il quarto posto ottenuto lo scorso anno da Niko Kajaia con “Let’s count the smiles”, magari puntando alla quarta vittoria nel concorso.

Commenta questa notizia...