Eurovision 2023, niente giurie per le semifinali. Voterà anche il resto del Mondo

Microfono di cristallo

Il reference group dell’Eurovision Song Contest 2023 ha annunciato alcune modifiche al sistema di votazione per l’edizione che si svolgerà il prossimo maggio (dal 9 al 13) a Liverpool, nel Regno Unito.

La modifica più importante riguarda il fatto che i 20 paesi che accederanno alla finale (10 per ciascuna semifinale), verranno decisi esclusivamente dai telespettatori, invece che dalla consueta combinazione giuria-televoto come avviene dal 2009.

Questa combinazione mista giuria-televoto resterà tuttavia per la finale, con ciascuna emittente nazionale che continuerà dunque ad indicare un panel di esperti del mondo dell’industria musicale che saranno chiamati a contribuire alla scelta del vincitore assieme al pubblico da casa.

L’altra grande novità è che sarà aggiunto un ulteriore set di punti: per la prima volta in assoluto, coloro che guardano in paesi che non partecipano al concorso potranno anche votare le loro canzoni preferite online.   I loro voti verranno sommati e convertiti in punti che avranno lo stesso peso di un paese partecipante sia alle semifinali che alla finale.  Non ci sarà invece una giuria “resto del Mondo”.

Le parole di Österdahl

Martin Österdahl, supervisore esecutivo dell’Eurovision Song Contest, spiega:

Nel corso dei suoi 67 anni di storia, l’Eurovision Song Contest si è costantemente evoluto per rimanere rilevante ed emozionante. Questi cambiamenti riconoscono l’immensa popolarità dello spettacolo dando più potere al pubblico del più grande evento di musica dal vivo del mondo.

Nel 2023 solo gli spettatori dell’Eurovision Song Contest decideranno quali paesi arriveranno alla finale e, riflettendo l’impatto globale dell’evento, tutti coloro che guardano lo spettacolo, ovunque vivano nel mondo, possono esprimere il proprio voto per le loro canzoni preferite.

Coinvolgendo anche giurie di professionisti della musica nel decidere il risultato finale, tutte le canzoni della finale possono essere valutate in base a criteri più ampi possibili. Manterremo anche tradizione di viaggiare in Europa e in Australia per raccogliere punti e garantire un’emozionante sequenza di votazioni con il vincitore rivelato solo alla fine dello spettacolo.

Contrasto alle irregolarità

Il pubblico di tutti i paesi partecipanti potrà ancora votare tramite SMS, telefono o tramite l’app Eurovision Song Contest.  Coloro che guardano nel resto del mondo potranno votare tramite una piattaforma online sicura utilizzando una carta di credito del loro paese.

EBU fa sapere che “a seguito della natura senza precedenti delle irregolarità di voto riscontrate nell’edizione 2022, è stato istituito un gruppo di lavoro di membri EBU che è stato chiamato ad esaminare le varie soluzioni per proteggere l’integrità dell’evento. Le raccomandazioni sono state approvate dal Reference Group, dal consiglio di amministrazione del concorso e dal comitato esecutivo dell’EBU”.

Emanuele Lombardini

Giornalista, ternano, cittadino d'Europa

1 Response

  1. Laura ha detto:

    Quindi ci sono state gravi irregolarità nei voti delle giurie durante una delle semifinali di questa edizione e la soluzione trovata per evitare che accada nuovamente è stata…eliminare tutte le giurie dalle due semifinali, utilizzandole soltanto per la finale, insomma taglio drastico e via.
    Sono da sempre molto critica sulle giurie dell’ESC e desideravo che il sistema di voto fosse riformato a favore del televoto (ad esempio 40% giurie e 60% televoto per tutte le serate e sarebbe bastato dare un punteggio complessivo di 30 punti al primo classificato, con 12 punti dalle giurie mantenendo la famosa formula di annuncio e 18 dal televoto e così a scalare per gli altri nove più votati), non mi sarei mai aspettata una eliminazione improvvisa e totale delle giurie in due delle tre serate.
    Sono perplessa anche riguardo il voto online da “resto del Mondo” alias USA che seguono molto l’evento, soprattutto perché non è previsto soltanto per le semifinali dove, avendo scelto di eliminare le giurie nazionali, poteva pure essere un ulteriore esperimento interessante, ma sarà conteggiato anche per la finale senza una giuria corrispondente; in questo modo neanche la finale avrà più una votazione paritaria 50% e 50% perché il televoto avrà in più il “Paese Mondo” e quindi voteranno X giurie e X+1 pubblico

Commenta questa notizia...