Eurovision 2022, l’album di Sam Ryder in cima alle classifiche britanniche

Sam Ryder Eurovision 2022 debutto album

In un 2022 pieno di soddisfazioni, ieri c’è stato l’ennesimo coronamento di un sogno per Sam Ryder, rappresentante inglese all’Eurovision 2022.

Il suo primo album “There’s nothing but space, man” ha esordito al primo posto in cima alle classifiche del Regno Unito. Secondo il noto sito Official Charts, che fornisce settimanalmente il resoconto delle classifiche dei singoli e degli album più venduti nella Terra d’Albione, era dal 2019 che un artista solista uomo non raggiungeva la vetta della classifica alla prima settimana di permanenza.

In quell’occasione a spuntarla fu un altro Sam, ovvero Sam Fender con il suo LP d’esordio “Hypersonic Missiles”. A debuttare in seconda posizione è il secondo album di SZA a distanza di cinque anni dall’opera prima, e sia lei che Sam Ryder scalzano l’ultimo album di Olly Murs, precipitato dalla prima alla 25. posizione.

In un video postato sul canale YouTube di Official Charts, Sam con grande gioia ringrazia tutti quanti, a partire dal suo team di produzione:

Sembra proprio che Natale sia arrivato prima quest’anno, perché abbiamo raggiunto insieme questa prima posizione. Grazie mille a tutti, se solo sapeste tutte le persone che hanno lavorato a questo album e che hanno creato questo mio lavoro non riuscireste a crederci. Questo è il frutto della pura collaborazione, non sarebbe mai stato possibile senza di voi fantastici, grandiosi e leggendari. Vi voglio bene, peace.

Nell’ascolto complessivo si tratta di un signor album, pieno di influenze che spaziano dagli anni ’70 fino ai primi 2000, con generi che vanno dal pop easy listening fino al pop rock che ha caratterizzato “Space Man”. Quest’ultima è ovviamente presente all’interno della tracklist insieme al singolo estratto “Somebody” e “All the way over”, ultima pubblicazione dell’album d’esordio. Tra i temi trattati si possono trovare la ricerca della felicità, la necessità di essere qualcuno, gioie e dolori della vita quotidiana, fino ad un’interessante collaborazione con David Guetta “Living without you” che conta oltre 15 milioni di streams su Spotify.

Tra gli altri record raggiunti da Sam Ryder riguarda sempre il suo album: “There’s nothing but space, man” infatti è il primo album d’esordio di un solista ad arrivare alla vetta delle classifiche di vendita del Regno Unito dal 2021, quando riuscì in tale impresa l’album “Sour” di Olivia Rodrigo, che ha dominato le classifiche di mezzo mondo nel 2021.

Il percorso di Sam Ryder all’Eurovision 2022

Un anno niente male per il tiktoker 33enne dell’Essex, selezionato internamente dalla BBC a febbraio 2022, emittente che per la prima volta dopo anni si è rivolta alla Tap Music e non alla BMG, la quale ha disertato l’Eurovision poiché a detta di essa e di altre case discografiche era l’Europa a boicottare il Regno Unito (per motivi che variavano dalla Brexit alle posizioni politiche del Paese), soprattutto in seguito al ventiseiesimo posto di James Newman, che chiuse con un doppio zero da giurie e televoto.

La strada era molto in salita, soprattutto per l’opinione pubblica del Regno Unito in merito all’Eurovision (viziata da commentatori che negli anni si sono comportati come se tutto al Regno Unito dovesse essere dovuto), ma la Tap Music ha creduto moltissimo in Sam Ryder, soprattutto perché si trattava di un professionista con oltre dieci anni di gavetta e che negli anni è diventato l’inglese più seguito sul social TikTok, molto più anche di cantanti famose come Dua Lipa (anche lei sotto Tap Music).

A Torino Sam Ryder si presenta con una performance spaziale in tutti i sensi, partendo con delle prove perfette e uno staging sensato, che vedeva il cantante al centro di un’astronave futuristica su uno sfondo carico di luci. Sam Ryder canta alla perfezione una versione leggermente rivisitata del suo brano, in chiave rock e accorciata a tre minuti. Le giurie accolgono con giubilo la proposta inglese e premiano “Space Man” piazzandola al primo posto con 283 punti, il televoto è quasi interamente fagocitato dall’Ucraina ma ciò non impedisce al cantante di ottenere un 12 points da Malta ed un totale di 183 punti (quinto posto).

In totale sono 466 punti, tra cui un totale di nove “12 points” ricevuti ed una medaglia d’argento a distanza di vent’anni dall’ultimo podio e a 24 anni dall’ultimo secondo posto. 466 punti che sono uno schiaffo morale a tutti i tabloid britannici che hanno dato la colpa all’Europa, alla Brexit, alla guerra e a tutto fuorché dare la colpa a se stessi e ad anni in cui si è fatto di tutto per screditare un evento per cui altri Paesi negli anni hanno voluto dare il tutto per tutto per presentarsi all’Europa con occhi diversi.

Dopo l’Eurovision 2022, Sam Ryder ha avuto altre occasioni per brillare, dall’esibizione al Giubileo di Platino della Regina Elisabetta lo scorso giugno, al Festival di Ostrava in Repubblica Ceca, al Summertime Ball allo Wembley Stadium che un anno prima vedeva l’Italia trionfare ad Euro 2020, fino al Taylor Hawkins’ Tribute Concert con Brian May e Roger Taylor, due dei membri originali dei Queen.

E sicuramente avrà l’occasione di esibirsi anche a Liverpool il prossimo 13 maggio, in cui si terrà l’Eurovision 2023 organizzato dalla BBC insieme all’emittente ucraina UA:PBC che ha già selezionato i propri rappresentanti, i TVORCHI con il brano “Heart of steel”.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo) e scopri come sostenerci e sostenere una informazione da sempre indipendente.

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...