Eurovision 2023, ecco i partecipanti del Söngvakeppnin in Islanda

Islanda Eurovision 2023

Sono stati rivelati tutti i nomi dei partecipanti alla diciassettesima edizione del Söngvakeppnin, la selezione nazionale che decreterà il rappresentante dell’Islanda all’Eurovision 2023.

I brani ricevuti sono stati 137, circa venti in meno rispetto allo scorso anno, ed una giuria ha determinato i dieci pezzi che il pubblico islandese ascolterà e giudicherà nelle semifinali del 18 e del 25 febbraio. Nove brani su dieci sono stati presentati nella versione bilingue islandese e inglese, mentre uno solo è giunto nella sola versione islandese.

Prima semifinale (18 febbraio)

Tra i nomi di questa semifinale c’è quello di BRAGI, nome di battesimo di Bragi Bergsson. Centrocampista svedese, è giunto in Islanda nel 2013 per la carriera calcistica, ha già esperienze musicali pregresse avendo partecipato all’edizione 2018 di Idol in Svezia. Il brano è stato scritto da Bergsson stesso e da Joy Deb, veterano autore del Melodifestivalen. L’altro nome è quello di Móeiður Júníusdóttir, vero nome di MÓA cresciuta tra cabaret e Billie Holiday, ha spaziato nei generi passando dall’acid jazz all’elettronica all’elegante ballata con cui esordisce al Söngvakeppnin.

Seconda semifinale (25 febbraio)

Tra i partecipanti di questa semifinale c’è la band formata a fine anni ’80 di Langi Seli og Skuggarnir, che dopo il primo album del 1990 ha preso quasi trent’anni di pausa prima di ritornare nel 2019 con un secondo album, e c’è anche il nome di Silja Rós, nota attrice di musical islandese e partecipante a The Voice of Iceland. Inoltre Tiril Beisland, eliminata nella terza semifinale del Melodi Grand Prix 2023, è autrice del brano di Kristin Sesselja.

Nelle due semifinali i cinque brani verranno sottoposti al giudizio del televoto islandese, che determinerà i primi quattro finalisti  (due da ogni semifinale), mentre il quinto finalista verrà decretato da una giuria. Nella finale del 5 marzo i finalisti potranno decidere se eseguire nuovamente la versione islandese o se presentarsi con la versione in inglese. Il peso del televoto e delle giurie varrà per il 50% e decreterà i due super finalisti, infine il vincitore del Söngvakeppnin e rappresentante islandese a Liverpool sarà determinato dal solo televoto.

Non è ancora noto in quale metà di quale semifinale il futuro rappresentante islandese prenderà parte, dal momento che l’Allocation Draw si terrà a breve, il 31 gennaio per l’esattezza, per la prima volta in assoluto in prima serata invece che nel primissimo pomeriggio o verso mezzogiorno come è accaduto per Torino l’anno scorso. Nello stesso giorno verrranno rivelati anche lo slogan l’identity dell’Eurovision 2023 (che ricordiamo dovrà avere un tocco ucraino).

L’Islanda verso l’Eurovision 2023

Con 35 partecipazioni, l’Islanda è l’ultima nazione del Nord Europa ad aver esordito all’Eurovision Song Contest, con la prima partecipazione datata nel 1986. È anche l’unico Paese nordico a non avere ancora vinto la rassegna internazionale, segnando come miglior risultato il secondo posto del 1999 con Selma bissato dieci anni dopo nel 2009 con Yohanna.

Dall’introduzione delle semifinali ha mancato la finale per undici volte, dal 2005 al 2007 e poi dal 2015 al 2018. All’Eurovision 2022 a Torino contro ogni pronostico l’Islanda ha centrato la sua terza finale consecutiva grazie alle Systur, ovvero le sorelle Sigga, Beta ed Elin ed il brano “Með hækkandi sól”, che ha concluso la sua avventura eurovisiva al 23° posto con 20 punti, di cui 8 dal televoto dell’Ucraina.

Chi tra i dieci partecipanti al Songvakeppnin sarà il fortunato che rappresenterà l’Islanda all’Eurovision 2023 a Liverpool?


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo) e scopri come sostenerci e sostenere una informazione da sempre indipendente.

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...