Eurovision 2023: le Vesna sono la scelta della Repubblica Ceca

Vesna Eurovision 2023 Repubblica Ceca

Si è conclusa anche ESCZ, la selezione della Repubblica Ceca per l’Eurovision 2023 a Liverpool, che ha visto vincitrice la girl band delle Vesna.

L’evento, live su YouTube, è stato presentato nuovamente da Adam Misik che ha presentato i risultati all’interno di una sala conferenze con non pochi intoppi (come i problemi tecnici relativi alla visualizzazione dei risultati).

La totalità del verdetto è stata affidata al voto del pubblico ceco e internazionale, il primo valente per il 30% ed il secondo valente per il 70%. Questi sono stati i risultati della votazione:

Voto ceco

  1. Vesna 3.501 punti
  2. Pam Rabbit 1.417 punti
  3. Rodan 501 punti
  4. Marketa Irglova 184 punti
  5. Maella 95 punti

Voto internazionale

  1. Vesna 7.083 punti
  2. Pam Rabbit 2.799 punti
  3. Rodan 1.494 punti
  4. Markéta Irglovà 825 punti
  5. Maella 504 punti

Voto totale

  1. Vesna 10.584 punti
  2. Pam Rabbit 4.217 punti
  3. Rodan 1.995 punti
  4. Markéta Irglovà 1.009
  5. Maella 599 punti

Per il secondo anno di fila dunque la Repubblica Ceca si affida ad una band dopo i We Are Domi, una band che ha stravinto sia il voto ceco che quello internazionale, trionfando con quasi il 60% di tutti i voti ottenibili.

Le Vesna sono un gruppo multinazionale, composto dalla compositrice ceca Patricie Fuxová, la violinista Bára Šůstková, la pianista russa Olesya Ochepovskaya, la batterista Markétka Vedralová, la bassista slovacca Tereza Čepková e la rapper bulgara Tanita Jankovova.

Il gruppo è nato nel 2016 al fine di diffondere nel mondo la cultura e la mitologia slava, non a caso le componenti erano originariamente quattro come le quattro stagioni (e le vesne sono degli esseri mitologici associati alla giovinezza).

Negli anni si sono distinte tantissimo a livello musicale e soprattutto nel sociale, prendendo parte a tournée in Slovacchia per solidarietà al brutale omicidio del giornalista Jan Kuciak e della sua fidanzata, i ricavati del loro secondo album del 2020 andarono interamente devoluti alla lotta contro il Covid-19 e nel 2022 si sono fatte portavoce di diverse manifestazioni in tutta l’Europa Centrale a sostegno dell’Ucraina.

Per la prima volta dal 2007 ritorna interamente una strofa in ceco, dopo un piccolissimo inserto del 2021, in un brano impattante che dalle primissime note si dichiara un inno di fratellanza tra popoli e di glorificazione della figura della donna.

“My sister’s crown” è eseguita in un totale di quattro lingue, ovvero il ceco, l’inglese, l’ucraino e il bulgaro, che ritorna all’Eurovision Song Contest dopo un’assenza di dieci anni (fatta eccezione per i piccolissimi inserti di “If love was a crime” di Poli Genova nel 2016).

La Repubblica Ceca verso l’Eurovision 2023

La Repubblica Ceca marcherà a Liverpool la sua undicesima partecipazione ed è uno degli ultimi Paesi ad aver esordito all’Eurovision Song Contest.

Gli inizi non sono stati per nulla convincenti, totalizzando un totale di dieci punti in semifinale in tre anni (di cui uno a zero punti) e questo aveva fatto ritirare il Paese dell’Europa centrale dalla manifestazione per diversi anni, soprattutto a fronte di ascolti bassissimi.

A novembre 2014, anche grazie ai buoni rapporti intercorsi tra Česká televize ORF (l’emittente austriaca che organizzò a Vienna l’Eurovision 2015), giunse una notizia che nessuno si sarebbe aspettato: la Repubblica Ceca tornava finalmente in gara!

L’emittente schierò due big del panorama ceco, Vaclav Noid Barta e Marta Jandovà, senza tuttavia raggiungere la finale di sabato (si fermeranno al tredicesimo posto con appena 33 punti).

L’anno dopo ci riprovano e finalmente grazie a Gabriela Guncikova la Repubblica Ceca vede la sua prima finale, seppure chiusa infelicemente al penultimo posto con zero punti al televoto e 41 alle giurie.

Dopo seguono altri tre passaggi in finale, nel 2018 arriva la prima top 10 con Mikolas Josef e il brano “Lie to me”, nel 2019 arrivano i primi 12 punti annunciati ai Lake Malawi con il brano “Friend of a friend” e nel 2022 la Repubblica Ceca ha infiammato l’Arena di Torino con i sopracitati We Are Domi ed il brano “Lights off”, chiudendo tuttavia appena al 22° posto con 38 punti.

Obiettivo delle Vesna sarà dunque centrare la seconda finale consecutiva, e l’Italia le potrà votare dal momento che la Repubblica Ceca si esibirà nella seconda metà della prima semifinale all’Eurovision 2023.


Segui Eurofestival News anche su Google News, clicca sulla stellina ✩ da app e mobile o alla voce “Segui”.

Non perderti le ultime notizie con le notifiche in tempo reale dal nostro canale Telegram e WhatsApp. Seguici su tutti i principali Social Media (qui l’elenco completo) e scopri come sostenerci e sostenere una informazione da sempre indipendente.

Eurofestival News sui social

Eurofestival News è anche una comoda Web App gratuita che puoi portare sempre con te, scaricala subito sul tuo smartphone.

Commenta questa notizia...